Una generazione che tramanda l’arte del cucinare

Post in Area Grecanica, Attualità, Calabria - Sicilia, Cultura, Gastronomia

E’ un tramandare da padre in figlio la tradizione e la passione per la cucina, così l’agriturismo Di Petru i ‘Ntoni ci ricorda ed insegna come conservare, non solo l’autenticità, ma anche la naturalezza dei prodotti, coltivando e allevando gli animali, esattamente, come si faceva un tempo, con materie prime delle loro terre e con le tradizionali ricette calabresi.                                                                                                                           

E’ questo, dunque, il segreto per produrre quelle specialità calabresi tanto amate sulle nostre tavole?

La storia è ben remota, infatti, il casolare fu edificato nel 1800 in una grande tenuta di proprietà e proprio lì si iniziò a coltivare il grano, la frutta e vari tipi di ortaggi; ma si iniziarono ad allevare anche gli animali, tutto come modesto sostentamento della famiglia. Ad allietare il palato ci pensa il gusto, ma il panorama allieta il cuore e lo spirito. L’agriturismo è immerso nel verde della natura e nel colore variopinto dei fiori, permettendo alla mente di liberare l’immaginario con lo sguardo rivolto verso il mare. 

I prodotti che nascono dalla loro azienda sono dei più vari, dai salumi, ai legumi e sott’oli, dal miele alle confetture e vini.

Si elencano le più disparate produzioni:

crema dolce e piccante al peperoncino; crema dolce alla cipolla; marmellata al bergamotto; confetture di fichi; bergamiele;                                                                                                                                                                            

aceto balsamico aromatizzato agli agrumi del Sud

babà al Bergamotto; babà al Képhas;

capperi sott’aceto; carciofi con gambo sott’olio; funghi porcinelli sott’olio; funghi di muschio sott’olio; insalatina sott’aceto; melanzane sott’olio;

ceci dell’Area Grecanica; cicerchia grecanica 1kg edizione limitata; fave grecaniche; Corte D’Assise – box ricetta; maccheroni; struncatura; strozzapreti; 

birra Blonde; digestivo Képhas Elite; crema di liquore al bergamotto; crema di liquore al limone; crema di liquore alla liquirizia; Box degustazione Kephas – Lo scrigno dei Liquori; liquore al bergamotto di Calabria; Laurus – liquore all’alloro; liquore al finocchiello; liquore alla liquirizia; liquore di limoni;

Succo di bergamotto puro 100%; succo di melograno; succo di melograno e bergamotto; Gramotto;

formaggio campagnolo al peperoncino; pecorino delle colline calabresi; pecorino stagionato delle colline calabresi;

olio extravergine di oliva; olive nere condite; olive schiacciate;

passata di pomodoro di Petru i ‘Ntoni;

peperoncini al tonno; peperoncino El Diablo; peperoncino tritato sott’olio;

Tris di Vini IGT Calabria: vino LEFKO’ – Bianco IGT Calabria; vino ROZ – Rosato IGT Calabria; vino XANTHOS – Rosso IGT Calabria;

E poi loro: l’Amaro Képhas e la speciale Crema Képhas.

Le gustose ricette della famiglia Autelitano stanno ormai riscontrando notevole successo, a testimonianza di ciò, la chef Cettina, la scorsa settimana, ospite alla trasmissione Detto Fatto in onda tutti i pomeriggi su RaiDue, ha illustrato e preparato una super ricetta tradizionale calabrese: la struncatura con il pesce stocco.