Bova Marina, bilancio positivo per i primi quattro mesi di amministrazione

Post in Area Grecanica, Politica

L’Amministrazione Comunale di Bova Marina ha tagliato il nastro dei primi quattro mesi di vita, caratterizzati da una intensissima attività amministrativa e progettuale quanto mai necessaria al fine di superare l’era commissariale e porre in essere nuove strategie di crescita e di sviluppo della cittadina che si erano fortemente arrestate.

La stessa, in un incontro pubblico, ha illustrato le attività poste in essere. Ad iniziare dal Presidente del Consiglio, Bruno S. Autelitano, che ha illustrato l’andamento positivo ed operoso dell’attività consiliare improntata alla massima correttezza dei rapporti istituzionali. L’Assessore al Bilancio e Vicesindaco Giuseppe Autelitano ha rappresentato la situazione economica in cui versa l’ente «la Commissione Straordinaria – ha detto – ha fatto credere di aver lasciato al comune un avanzo di € 2.776.074,60. Dato falsato poiché il 96% deve restare necessariamente impegnato a garanzia dei creditori ed il restante 4% per la copertura dei debiti fuori bilancio ereditati». Tra le misure finanziarie per i cittadini va ricordata l’approvazione della definizione agevolata, misura importante ed attesa.

Con riguardo ai lavori pubblici, ambiente e manutenzione, l’Amministrazione ha operato primariamente sul reperimento di finanziamenti per la messa in sicurezza degli edifici e del territorio, per l’efficientamento di Polo Sportivo e piscina, per l’efficientamento energetico della Scuola Secondaria di I grado. «Sono passati più di dieci anni – ha affermato l’assessore al ramo Elvira Tuscano – dalla distruzione del lungomare. Abbiamo recuperato 800mila euro di finanziamenti in fase di revoca e procediamo a passo spedito con la progettazione. Nelle prossime settimane ripartiranno, dopo anni, i lavori delle barriere soffolte».

Cimitero, Piano Spiagge, riqualificazione delle strade, Bocciodromo, Depuratore, Tribuna dello Stadio Comunale sono «tutti interventi che si stanno attenzionando – ha assicurato l’Assessore, carte alla mano – uniti a nuovi progetti inclusi nel Contratto Istituzionale di Sviluppo, in cui sono previsti sei macrointerventi».

Particolare attenzione è rivolta al mondo dello sport e del tempo libero, ha affermato il delegato al settore Filippo Vadalà assicurando che «le associazioni sportive hanno finalmente un punto di riferimento istituzionale al quale rivolgersi, come dimostra la collaborazione che c’è stata e che ha reso possibile lo svolgimento degli eventi di questa estate».

Importanti passi avanti si sono fatti, inoltre, in questi primi mesi di attività amministrativa, anche nel settore dei servizi sociali. Sono stati assegnati cinque nuovi alloggi popolari, è stato fatto il bando per l’acquisto del nuovo scuolabus e per la mensa scolastica che è partita regolarmente. «Fasce deboli, giovani e studenti sono priorità assolute – ha affermato il consigliere delegato Francesco Orlando – tanto che in queste ultime settimane sono stati sbloccati i fondi per gli assistenti educativi per i ragazzi ed i bambini bisognosi. In fine – ha concluso – abbiamo completato l’accreditamento e presto partiremo con i progetti di Servizio Civile».

Un lavoro considerevole lo si sta svolgendo con il Contenzioso «ambito il cui andamento non è vistoso – ha affermato l’assessore Giovanni Panzera – ma che se ben seguito può portare a notevoli benefici sugli equilibri di bilancio, maggiori risorse e maggiori risparmi per l’ente». Lo stesso ha assicurato che nelle prossime settimane sarà ultimato il nuovo piano di Protezione Civile, ambito in cui è anche delegato.

È ripartito praticamente da zero anche il dialogo con gli operatori turistici e le attività produttive, cui è stato dedicato un Assessorato, fino ad ora inesistente, ed affidato a Francesco Plutino. «Abbiamo inaugurato il punto di informazione turistica – ha affermato – ed ultimato le proposte di regolamento per il nuovo albo comunale delle Associazioni e quello relativo all’area mercatale, proposte che saranno presto vagliate dalle commissioni competenti».

«Bova Marina, per la cultura, risponde sempre “presente!”». Così ha esordito il Delegato alla Cultura Silvio Cacciatore raccontando il lavoro svolto. «Abbiamo sin da subito coinvolto cittadini ed associazioni che si sono resi disponibili gratuitamente per ridare slancio alle attività artistiche e culturali della città. Insieme abbiamo realizzato più di 50 manifestazioni lungo tutta l’estate. Abbiamo inaugurato la casetta dei libri e stiamo lavorando per un’imminente riapertura della Biblioteca Comunale». Molta dell’attività di rilancio di tutti i settori del nostro paese passa inderogabilmente dai giovani e dalle nuove tecnologie. «Abbiamo rilanciato – ha proseguito Cacciatore – la Consulta Giovanile e stiamo lavorando al nuovo sito internet del comune ed all’app per cellulari che fungerà da carta dei servizi per turisti e cittadini».

La sintesi dell’attività amministrativa è stata delineata dal Sindaco Saverio Zavettieri «Dopo quattro mesi di rodaggio – ha affermato il primo cittadino – la squadra di governo, costretta a giocare sulla difensiva in quanto condizionata dalle emergenze estive come il problema rifiuti e delle spiagge, il sistema idrico, l’igiene e la pulizia del paese, e molte altre, adesso è pronta a giocare all’attacco ed affrontare i nodi irrisolti che hanno bloccato la crescita civile e sociale della comunità. Ci stiamo impegnando – ha poi concluso il Sindaco – nella tutela e valorizzazione del patrimonio comunale e pubblico, degradato e devastato dall’incuria delle gestioni commissariali, a trovare una destinazione finalizzata ai beni confiscati alla mafia, a lavorare ad una crescita sostanziale della comunità attraverso nuove progettazioni inserite nel Contratto Istituzionale di Sviluppo, la redazione del Piano Strategico, del Piano Strutturale ed il completamento del Piano Spiagge».