Un altro importante traguardo della Fondazione Taormina Arte Sicilia. L’apertura di un teatro all’Odeon di Taormina.  Inaugurazione  il prossimo 23 settembre

Post in Cultura

Valorizzare, attraverso lo spettacolo, un sito archeologico favorendone anche la fruizione ai turisti e ai diversamente abili, è stato l’obiettivo primario della Fondazione Taormina Arte Sicilia e del Parco Archeologico Naxos-Taormina. L’Odeon romano di Taormina un suggestivo angolo unico ma per molto tempo dimenticato, diventa uno spazio culturale alternativo di circa 200 posti per la città e si riappropria della sua funzione, quella di ospitare spettacoli teatrali e musicali. E’ stato infatti curato dalla Fondazione Taormina Arte Sicilia un nutrito programma autunnale che, favorendo l’intrattenimento ai tanti turisti presenti, rende concreta l’idea, spesso evocata, della destagionalizzazione. Saranno portati in scena spettacoli di nicchia e di grande qualità che realizzano una concreta azione di promozione culturale e territoriale, riportando il teatro romano di Taormina al suo antico splendore. Si è attenzionata l’eccellenza nel campo musicale classico e jazzistico, teatrale e della danza, creando un programma che coinvolge in alcuni weekend di settembre e in tutti quelli  di ottobre, vari generi artistici. La ricchezza di idee innovative ha dato vita a una programmazione di slancio che all’unisono con lo spazio attentamente restaurato, vero e proprio laboratorio a cielo aperto, rinnova la volontà della Fondazione Taormina Arte di andare dritto al cuore dello spettatore creando momenti magici e suggestivi.

L’inaugurazione avverrà il prossimo 23 settembre e il calendario proseguirà fino al 20 ottobre. Ad aprire la programmazione di Autunno all’Odeon la Compagnia Nèon con lo spettacolo Punti di vista di Monica Felloni. La produzione, appositamente creata per l’inaugurazione, conferma che ogni possibile distinzione tra diversi può scomparire e ogni singola diversità può diventare il fulcro significativo dell’essere umano. Punti di vista, racchiude tutti i precedenti spettacoli creati dalla Compagnia Nèon tra i quali Magnificat, Ciatu, Invasioni, Boxeurs. Ancora una volta Piero Ristagno e Monica Felloni, fondatori della compagnia, insieme agli attori professionisti e non, agli artisti con abilità diverse coinvolgeranno il pubblico presente in una sequenza appassionata e lieve che ha al centro il genere umano nella sua varietà possibile.

Quattro i percorsi musicali, una sorta di viaggio musicale attraverso il bebop, il jazz e lo swing con artisti di calibro internazionale quali Carmen Avellone, Vito Giordano; Bepi Garsia, Lucy Garsia accompagnati dall’eccezionale The Brass Group. Una chicca assoluta lo spettacolo Note dall’Inferno – Dante in jazz, di e con Gigi Borruso, musiche e improvvisazioni jazz dal vivo eseguite da Fabio Lannino e Diego Spitaleri. Un gioco letterario e musicale, ironico e delicato, che intende esaltare la dimensione musicale della Commedia, interpretando l’opera dantesca in tutta la sua pregnanza linguistica e semantica, attraversata dagli scarti e dalle improvvisazioni del jazz. La Skillie Charles Orchestra, infine con musiche soul e blues inonderà lo spazio archeologico realizzato grazie all’intervento finanziario di Sensi Contemporanei, dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, il Mibac e la Sicilia Film Commission.

Cinque invece i concerti di musica classica che spaziano da Debussy a Chopin, da Ravel a Faurè, da Verdi a Mascagni, da Piazzolla a Boccadoro interpretati da massime espressioni artistiche italiane famose nel mondo come i pianisti Maurizio Mastrini, Georgi Mundrov, Carlo Avvantaggiato e Maurizio Matarrese, il duo New Visions, Antonio Serratore al clarinetto e Lodi Luka al piano, i Solisti di Opera Laboratorio e l’Orchestra a Plettro Città di Taormina diretta dal Maestro Antonino Pellitteri. Un vero e proprio percorso nella storia della musica dal Settecento ai giorni nostri, proponendo eventi con gruppi cameristici musica vocale e recital solistico.

Nella programmazione della Fondazione Taormina Arte Sicilia non manca poi una serata dedicata alla danza contemporanea con la ballerina e coreografa Alessandra Scalambrino e il suo corpo di ballo.

La stagione Autunno all’Odeon è sostenuta dagli Assessorati Regionali Turismo, Sport e Spettacolo, Beni Culturali e dal Comune di Taormina.

AUTUNNO ALL’ODEON 2019
Inaugurazione Teatro all’Odeon lunedì 23 settembre PUNTI DI VISTA Regia di Monica Felloni Compagnia Nèon Teatri Giovedì 26 settembre CARMEN AVELLONE ‹ VITO GIORDANO QUINTET Guests: Brass Talents Gaetano Castiglia tromba Gaetano Laura tromba in collaborazione con The Brass Group

Venerdì 27 settembre BEPI GARSIA pianoforte MUSICHE DEL NOSTRO TEMPO musiche di George Gershwin, Debussy in collaborazione con The Brass Group

sabato 28 settembre MAURIZIO MASTRINI pianoforte musiche originali di Maurizio Mastrini in collaborazione con Associazione Musicale Almoetia

domenica 29 settembre I SOLISTI DI OPERA LABORATORIO Arie d’opera di G. Verdi, G. Donizetti, G. Puccini, P. Mascagni, V. Bellini sabato 5 ottobre ORCHESTRA A PLETTRO CITTA’ DI TAORMINA Antonino Pellitteri direttore musiche di Pullara, Verdi, Mascagni, Sollima, Gulotta

Domenica 6 ottobre CARLO AVVANTAGGIATO- MAURIZIO MATARRESE pianoforte a 4 mani OMAGGIO ALLA MUSICA FRANCESE musiche di Debussy, Ravel e Faurè in collaborazione con Associazione Musicale Almoetia

Giovedì 10 ottobre LUCY GARSIA QUINTET Umberto Porcaro chitarra elettrica Ciccio Foresta batteria Diego Spitaleri piano Fabio Lannino contrabasso e basso elettrico

Venerdì 11 ottobre NOTE DALL’INFERNO – DANTE IN JAZZ con Gigi Borruso musiche di Diego Spitaleri e Fabio Lannino Intervista a Dante di Gery Palazzotto

Sabato 12 ottobre DUO NEW VISIONS ANTONIO SERRATORE- LODI LUKA clarinetto e pianoforte musiche di Piazzolla, Galliano, Boccadoro, Luka, Porro, Galante in collaborazione con Associazione Musicale Almoetia

Venerdì 18 ottobre LOTUS FLOWER – THE DREAM OF LIFE DT Junior Ballet – Coreografia di Alessandra Scalambrino

Sabato 19 ottobre SKILLIE CHARLES ORCHESTRA

Domenica 20 ottobre DANCING KEYS GEORGI MUNDROV pianoforte musiche di Chopin, Debussy, Albeniz, Ginastera in collaborazione con Associazione Musicale Almoetia