CIS – Giovan Battista Mori e la ricostruzione di Reggio dopo il terremoto del 1783

Post in Calabria - Sicilia, Cultura

Lunedì 28 gennaio 2019, alle ore 16:45, nei locali della Biblioteca comunale “P. De Nava” di Reggio Calabria, il Centro Internazionale Scrittori della Calabria, nell’ambito del ciclo di Storia dell’Architettura, promuove la seconda conversazione su “Gianbattista Mori e la ricostruzione di Reggio dopo il terremoto del 1783”. Coordina la manifestazione Loreley Rosita Borruto, presidente del Cis della Calabria e relaziona Francesca Paolino, già prof. associato di Storia dell’Architettura dell’Università “Mediterranea” di Reggio Calabria, componente del comitato scientifico del Cis. Nella notte tra il 5 e 6 febbraio del 1783 un forte terremoto devastò la città di Messina e gran parte del territorio della Calabria meridionale. La ricostruzione della città di Reggio venne affidata all’ingegnere Giovan Battista Mori. A seguito del terremoto fu istituito grazie al governo Borbonico, il primo regolamento antisismico d’Europa. Attenendosi al nuovo regolamento antisismico, l’ingegnere Mori cambiò l’impianto urbanistico della città.