ROMA – CONTROLLI ANTIDROGA DEI CARABINIERI NELLE ULTIME ORE. IN MANETTE 4 SPACCIATORI.

Post in Attualità, Italia

SROMA – Nelle ultime ore, a seguito di alcune attività antidroga, i Carabinieri del Gruppo di Roma hanno arrestato 4 persone con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In via di Tor Cervara, nel corso di un servizio di controllo alla circolazione stradale, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro hanno arrestato un romano 51enne, disoccupato e con precedenti, mentre viaggiava a bordo di un’autovettura a noleggio. I militari approfondendo il controllo, a seguito della perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto e sequestrato 10 grammi circa di cocaina, suddivisa in dosi.

Nei pressi della zona Termini, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Centro hanno arrestato cittadina filippina di 54 anni, senza fissa dimora e nullafacente. La donna priva di documenti è stata fermata per un controllo e a seguito della perquisizione personale trovata in possesso di alcuni grammi di shaboo, suddivisa in dosi. Successivamente i militari hanno esteso la perquisizione all’interno di una stanza di un vicino B&B, di via Principe Amedeo, dove la donna aveva preso in affitto una stanza, rinvenendo al suo interno un bilancino di precisione e vario materiale idoneo al confezionamento dello stupefacente.

Nella tarda serata di ieri, sono finiti in manette anche due romani di 38 e 47 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine, bloccati dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Parioli nel corso di alcuni controlli in via Nomentana. I militari hanno effettuato un controllo di iniziativa e a seguito della perquisizione personale e veicolare sono stati rinvenuti e sequestrati 15 grammi circa di cocaina, suddivisa in dosi, e la somma contante di 230 euro in contanti. Nell’autovettura i militari hanno rinvenuto sostanza da taglio, tipo bicarbonato, un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento.

Gli arrestati sono stati ammanettati e condotti presso le varie caserme e tutti, tranne il 51enne, trattenuti nelle celle a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo, mentre il pusher 51enne è stato sottoposto agli arresti domiciliari.