Proroga scioglimento dei Consigli comunali di Cropani e Brancaleone    

Post in Attualità, Calabria - Sicilia
Delibere del Consiglio dei Ministri 
 ● Proroga scioglimento dei Consigli comunali di Cropani e Brancaleone                                        ● Nomina commissario ad acta  e sub-commissario per l’attuazione del vigente piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario nella Regione Calabria                                                                                                                                                  
Il Consiglio dei Ministri riunitosi venerdì 7 dicembre 2018, sotto la presidenza del Presidente Giuseppe Conte. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza Giancarlo Giorgetti ha adottato i seguenti provvedimenti:
  • SCIOGLIMENTO DI CONSIGLI COMUNALI Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini, tenuto conto che non risulta ancora conclusa l’azione di recupero e di risanamento delle istituzioni locali dai condizionamenti esercitati dalla criminalità organizzata, a norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ha deliberato la proroga, per sei mesi, dello scioglimento dei Consigli comunali di Cropani (Catanzaro) e di Brancaleone (Reggio Calabria)
● NOMINE
Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, a norma dell’articolo 2, comma 84, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, come modificato dall’articolo 1, comma 569, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, ha deliberato:
la nomina del dott. Saverio COTTICELLI a commissario ad acta e del dott. Thomas SCHAEL a subcommissario per l’attuazione del vigente piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario nella Regione Calabria;
– la nomina del dott. Angelo GIUSTINI a commissario ad acta e della dott.ssa Ida GROSSI a subcommissario per l’attuazione del vigente piano di rientro dai disavanzi del servizio sanitario nella Regione Molise.
All’esame della questione ha partecipato il Presidente della Regione, Donato Toma.