Nuovo alleggerimento degli obblighi relativi alle bande orarie durantel’emergenza COVID-19 per aiutare le compagnie aeree ed evitare voli fantasma: il Consiglio adotta un mandato

Post in Attualità, Italia, Mondo

L’UE sta preparando nuove norme temporanee per aiutare i vettori aerei a far fronte al drastico calo del traffico aereo causato dalla crisi del coronavirus ed evitare di effettuare voli vuoti.

Gli ambasciatori degli Stati membri hanno concordato oggi un mandato negoziale per concedere alle compagnie aeree un alleggerimento degli obblighi relativi all’utilizzo delle bande orarie aeroportuali per l’estate 2021, adottando al contempo le prime misure per avviare il rilancio del settore e incoraggiare la concorrenza.

Le nuove norme offriranno inoltre flessibilità per adattarsi ai diversi scenari e consentire l’adozione di misure fino alla stagione di traffico dell’estate 2022. “Poiché la pandemia di COVID-19 non accenna ancora a rallentare, sarebbe prematuro tornare alla vecchia regola “use it or lose it” (chi non esercita il diritto lo perde).

Le nuove disposizioni sull’alleggerimento degli obblighi relativi alle bande orarie garantiscono un equilibrio fornendo alle compagnie aeree il tanto necessario aiuto, incoraggiando la concorrenza nel settore, preparando il terreno per un graduale ritorno alla normalità non appena possibile ed evitando al tempo stesso voli fantasma e riducendo le emissioni. Vorrei sottolineare l’eccellente cooperazione tra il Parlamento europeo e il Consiglio, che consente a entrambe le istituzioni di prevedere una rapida adozione della legislazione in oggetto.”
Pedro Nuno Santos, ministro portoghese delle Infrastrutture e dell’edilizia abitativa, presidente del Consiglio A norma dei requisiti generali dell’UE in materia di bande orarie aeroportuali, le compagnie aeree sono tenute a utilizzare almeno l’80% delle rispettive bande orarie di decollo e atterraggio per poterle mantenere l’anno successivo. Il testo del Consiglio offre alle compagnie aeree la possibilità di restituire il 50% delle rispettive serie di bande orarie, con il requisito di utilizzare almeno il 50% delle bande orarie rimanenti. Alla Commissione sarà conferito il potere di adottare atti delegati per un anno al fine di coprire le due stagioni successive. Con tali atti, la Commissione può modificare il tasso minimo di utilizzo portandolo tra il 30% e il 70%. In tal modo viene garantita la flessibilità necessaria per adattarsi ai diversi livelli di traffico aereo sulla base di dati e previsioni sul traffico e di altri indicatori. Procedura e contesto Il mandato odierno è stato approvato dagli ambasciatori riuniti in sede di Comitato dei rappresentanti permanenti (Coreper) del Consiglio. Sia il Consiglio che il Parlamento europeo dovranno approvare il testo finale. I negoziati tra i colegislatori sulla proposta si tengono con urgenza, in vista dell’entrata in vigore delle nuove norme in tempo utile per l’inizio della stagione estiva 2021, il 28 marzo 2021. La Commissione ha adottato la proposta relativa all’alleggerimento temporaneo degli obblighi relativi alle bande orarie il 18 dicembre 2020. In precedenza, nel marzo 2020, l’UE aveva adottato una deroga completa in materia di bande orarie per l’estate 2020. Tale deroga era stata successivamente prorogata mediante norme di diritto derivato per coprire l’inverno 2020-2021. I dati di Eurocontrol indicano una costante diminuzione su base annua del traffico aereo di circa il 74% a partire da metà giugno 2020. Alla luce delle prenotazioni anticipate, delle previsioni di Eurocontrol e delle previsioni epidemiologiche, non è possibile prevedere quando possa concludersi il periodo di forte calo della domanda.

Progetto di regolamento che modifica il regolamento n. 95/93 per quanto riguarda l’alleggerimento temporaneo delle norme sull’utilizzo delle bande orarie negli aeroporti della Comunità a causa della pandemia di COVID-19 Mandato del Consiglio

Regolamento n. 95/93 relativo a norme comuni per l’assegnazione di bande orarie negli aeroporti della Comunità

COVID-19: l’UE adotta una deroga in materia di bande orarie per sostenere le compagnie aeree (comunicato stampa, 30 marzo 2020)

Bande orarie (Commissione europea)Pandemia di coronavirus (COVID-19) (informazioni generali)Visita sito web

inglese

New COVID-19 slot relief to help airlines and avoid ghost flights: Council adopts mandate
 
The EU is preparing new temporary rules to help air carriers cope with the drastic decline in air traffic caused by the Coronavirus crisis and avoid operating empty flights.
Today, member statesʼ ambassadors agreed on a negotiating mandate for granting airlines relief from airport slot use requirements for summer 2021, while taking initial measures to start relaunching the industry and encourage competition.
The new rules will also give flexibility to adapt to different scenarios and allow for measures to be taken up to the summer 2022 scheduling period. “With COVID-19 still very much around, it would be premature to go back to the old ‘use it or lose it’ rule.
The new slot relief provisions strike a balance by providing much-needed help to airlines, encouraging competition in the industry and preparing for a gradual return to normality as soon as that becomes possible, while avoiding ghost flights and reducing emissions. I would like to highlight the excellent cooperation between the European Parliament and the Council, allowing both institutions to envisage a swift adoption of this legislation.”
Pedro Nuno Santos, Portuguese Minister for Infrastructure and Housing, President of the Council Under the general EU airport slot requirements, airlines must use at least 80% of their take-off and landing slots in order to keep them the following year.
The Council text grants airlines the possibility to return 50% of their slot series but expects them to use at least 50% of the remaining slots.
The Commission will be empowered to adopt delegated acts for one year to cover the following two seasons. With these acts, the Commission may change the minimum utilisation rate to between 30% and 70%. This grants the necessary flexibility to adapt to different air traffic levels based on traffic data and forecasts and other indicators.
Procedure and background Today’s mandate was approved by ambassadors meeting in the Council’s Permanent Representatives Committee (Coreper). Both the Council and the European Parliament will need to agree on the final text. The negotiations between the co-legislators on the proposal are being held as a matter of urgency, with a view to having the new rules in place in time for the start of the summer 2021 season on 28 March 2021.
The Commission adopted the proposal on temporary slot relief on 18 December 2020. Before that, in March 2020, the EU adopted a full slot waiver for summer 2020.
That slot waiver was then extended by secondary legislation covering winter 2020-2021.
Eurocontrol figures indicate a continued year-on-year fall in air traffic of around 74% as from mid-June 2020.
Based on forward bookings, Eurocontrol forecasts and epidemiological forecasts, it is not possible to predict when the period of severely depressed demand is likely to end.
Draft regulation amending regulation 95/93 as regards temporary relief from the slot utilisation rules at Community airports due to the COVID-19 pandemic – Council mandate
Regulation 95/93 on common rules for the allocation of slots at Community airports
COVID-19: EU adopts slot waiver to help airlines (press release, 30 March 2020) Slots (European Commission)
COVID-19 coronavirus outbreak (background information) Visit the website