La cittadella regionale degli uffici a Germaneto di Catanzaro.

Il vicepresidente della Giunta regionale, e assessore alla cultura e ai beni culturali, Nino Spirlì ha incontrato, oggi, nella sede della Cittadella, il direttore della sede regionale RAI Calabria Demetrio Crucitti per discutere sulla necessità di programmare spazi dedicati alle minoranze linguistiche.

In tal senso, il vicepresidente ha manifestato la volontà di avviare un progetto che preveda la produzione e la diffusione di programmi e servizi giornalistici in italiano e in lingua dedicati alle minoranze linguistiche storiche presenti in Calabria, con riferimento a programmi culturali, educativi e di intrattenimento nelle lingue d’identità albanese, greca e occitana.

Spirlì ha messo in evidenza l’importanza che il progetto dovrà avere “affinché il patrimonio delle lingue occitana, greca e arbreshe venga conservato e tramandato. Mai come in questo momento – ha specificato il vicepresidente – è importante, al fine di preservare le nostre identità, raccogliere le conoscenze delle nostre comunità arbreshe, occitane e grecaniche prima che le stesse si disperdano”.

Il direttore Crucitti ha ringraziato l’assessore Spirlì per aver consentito questo incontro e per aver messo in connessione la Regione Calabria con la RAI: evento quasi eccezionale in quanto nelle passate legislature è stato pressoché impossibile colloquiare e programmare con la Regione progetti di tale portata.

Hanno partecipato all’incontro i direttori generali Sonia Tallarico, alla cultura, Maurizio Nicolai, alla programmazione, Francesca Gatto, al turismo, i quali sono impegnati, ognuno per i settori di competenza, a portare avanti questa iniziativa che mira alla valorizzazione e alla promozione delle identità culturali della Calabria.

aggiornato il 09 settembre 2020 alle 19:00