Lettera d’invito del presidente Charles Michel ai membri del Consiglio europeo prima della riunione del 15-16 ottobre 2020

Post in Attualità, Cultura, Featured, Mondo, Politica

Non vedo l’ora di darvi il benvenuto alla nostra prossima riunione del Consiglio europeo del 15-16 ottobre. Ci incontreremo in un contesto difficile. Stiamo assistendo all’aumento delle infezioni da COVID e abbiamo una serie di questioni urgenti all’ordine del giorno, comprese le nostre relazioni con il Regno Unito.Il Consiglio europeo inizierà giovedì pomeriggio alle 15 con il nostro tradizionale scambio di opinioni con il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli.Passeremo quindi ai negoziati UE-Regno Unito insieme a Michel Barnier. È nell’interesse di entrambe le parti concludere un accordo prima della fine del periodo di transizione. Tuttavia, ciò non può accadere a nessun prezzo. I prossimi giorni sono decisivi. Inviterò il nostro negoziatore ad aggiornarci sugli ultimi sviluppi. Le questioni chiave includono, in particolare, la parità di condizioni, la pesca e la governance.Durante la cena terremo un dibattito orientativo su come realizzare la nostra ambizione climatica. Lo scorso dicembre abbiamo concordato l’obiettivo di un’UE climaticamente neutra entro il 2050. Ora dobbiamo aumentare il nostro obiettivo di riduzione delle emissioni per il 2030 per assicurarci di poter raggiungere tale ambizione. La Commissione ha proposto un nuovo obiettivo di almeno il 55% entro il 2030. Vorrei che tenessimo un dibattito costruttivo sulla questione, in modo da aprire la strada a un accordo entro la fine dell’anno.Venerdì ci riuniremo nuovamente per una discussione strategica sulle nostre relazioni con l’Africa, in vista del nostro prossimo incontro con i leader dell’Unione africana. Il nostro obiettivo è rinnovare e approfondire le nostre relazioni politiche, portandole a un livello superiore, basato sul rispetto reciproco e sulla disponibilità a soddisfare gli interessi reciproci.Dopo la nostra discussione sulle relazioni UE-Africa, affronteremo altre questioni di politica estera che richiedono la nostra attenzione.Infine, su COVID-19, affronteremo due questioni. Faremo il punto sugli sforzi di coordinamento intrapresi a livello dell’UE, dopo l’adozione della raccomandazione del Consiglio sulla restrizione della libera circolazione e riceveremo un aggiornamento dal presidente della Commissione von der Leyen sui vaccini. Discuteremo quindi i prossimi passi da compiere.Lettera di invitoVisita il sito web Contatti stampa•