Lainate: arresto in flagranza

Post in Attualità, Italia

20 ott 2020, ore 12:20, in Lainate (MI), militari della Sezione Operativa della Compagnia di Rho, unitamente ad altro personale della medesima Compagnia, traevano in arresto in flagranza per porto abusivo di arma clandestina un italiano classe  1959, celibe, autotrasportatore, pregiudicato, che veniva contestualmente deferito in stato di libertà per ricettazione e minaccia aggravata. Predetto alle precedenti ore 06:30 circa, si recava in Lainate (MI) all’interno di un complesso di ditte, minacciando gli operai presenti con una pistola ed intimando loro di far intervenire sul posto un operaio, italiano classe 1979 responsabile del coordinamento delle consegne per conto di una società di trasporti per la quale l’arrestato era trasportatore saltuario prima dell’attuale crisi. Militari operanti, prontamente intervenuti, rintracciavano ed immobilizzavano l’uomo ed eseguivano perquisizione veicolare d’iniziativa rinvenendo all’interno del furgone, a lui in uso, un revolver marca smith&wesson mod. 64-3 cal. 38 special con matricola abrasa. Esito successiva perquisizione domiciliare venivano rinvenuti, occultati all’interno di una bombola gas vuota e sigillata, nr. 27 proiettili di vario calibro. Arrestato, associato presso Casa Circondariale di Milano “San Vittore”.