LA FIGLIA CHIAMA IL 112 DALLA GERMANIA PERCHE’ I GENITORI ANZIANI SONO RIMASTI SENZA ACQUA DA BERE: I CARABINIERI PORTANO A CASA DIVERSE CONFEZIONI D’ACQUA

Post in Attualità, Calabria - Sicilia, Italia

CORIGLIANO CALABRO (CS) – Una storia a lieto fine va registrata a Corigliano Calabro durante questo periodo di assoluta emergenza nazionale per la diffusione del Covid-19. Nella giornata di sabato, infatti, perveniva presso la Centrale Operativa dei Carabinieri di Corigliano Calabro una telefonata alquanto insolita: una donna che si trovava in Germania si dichiarava preoccupata perché i genitori, molto anziani, che risiedono nella frazione marinara di Schiavonea, l’avevano avvisata telefonicamente di essere rimasti senza acqua da bere e che essendo soli in casa e non avendo contatti con altre persone, non sapevano come farsi portare presso la propria abitazione delle confezioni d’acqua potabile.

Il centralinista dopo aver annotato i riferimenti del domicilio dell’anziana coppia, invitava al telefono la donna a non preoccuparsi, in quanto si sarebbero fatti carico della necessità rappresentata i Carabinieri. Infatti veniva inviata una pattuglia della Sezione Radiomobile di Corigliano presso un supermercato del posto, per acquistare diverse confezioni di acqua naturale e dopo averle caricate sull’autovettura di servizio, i Carabinieri le portavano direttamente presso la casa dei due anziani.

Enorme ed incredula è stata la sorpresa dei due signori alla vista dei militari con i generi di prima necessità, i quali inizialmente avevano aperto l’uscio di casa quasi intimoriti, mentre alla fine sono scoppiati in un pianto liberatorio.