Italia – Inizio Ora solare 2020, Domenica 25 Ottobre

Post in Attualità, Cultura, Italia

Ora solare 2020, quando arriva il cambio orario? –

Alle 03:00 della notte tra il Sabato 24 Ottobre e la Domenica 25 Ottobre 2020 dovremo spostare le lancette dell’orologio indietro di un’ora: dalle ore 03:00 alle ore 02:00. Quindi avremo tutti una Domenica con un’ora in più.

Termina così l’ora legale e inizia quella solare, che ci accompagnerà sicuramente fino alla notte fra Sabato 27 Marzo e Domenica 28 Marzo 2021.

<><><><><> 

La direttiva sull’ora legale, 2000/84/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 gennaio 2001, impone agli Stati membri dell’UE di passare all’ora legale l’ultima domenica di marzo e di tornare all’ora solare l’ultima domenica di ottobre,

Nel 2018 l’Europa ha avviato una consultazione pubblica che ha coinvolto i cittadini europei; oltre l’80% delle persone che hanno partecipato (circa 4,6 milioni) si sono dette favorevoli all’abolizione dei cambi. Alla luce di questo risultato, la Commissione ha proposto di porre fine a questa pratica e di avere l’ultimo cambio di orario a marzo 2019, cosa che non è avvenuta vista la mancanza di consenso tra gli Stati.

Tuttavia l’UE, organizzazione internazionale regionale di integrazione economica e politica, si è poi espressa a favore della fine del passaggio dall’ora solare a quella legale, adottando una risoluzione legislativa (*) dove viene stabilito che, in linea generale gli Stati membri non applicano cambi stagionali alla loro ora normale o alle loro ore normali.

La risoluzione legislativa approvata a maggioranza dai deputati UE con 410 voti a favore, 192 contrari e 51 astensioni, stabilisce, per i Paesi dell’UE che decidono di mantenere l’ora legale, di dover regolare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di marzo 2021, mentre quelli che preferiscono mantenere l’ora solare di dover spostare gli orologi per l’ultima volta l’ultima domenica di ottobre 2021.

Gli Stati membri dell’Unione Europea manterranno quindi il diritto di decidere per scopi legali, economici e sociali il proprio “fuso orario”: Le loro decisioni dovranno però essere coordinate con la Commissione, al fine di garantire che l’applicazione dell’ora legale in alcuni Paesi e dell’ora solare in altri non crei problemi di natura economica nel mercato interno all’Unione. Quindi spetta a ciascun Stato membro dell’UE la notifica alla Commissione della propria decisione al riguardo.

<><><><><> 

(*)   https://www.europarl.europa.eu/doceo/document/A-8-2019-0169_IT.html