Il settore digitale sta giocando un ruolo chiave nella lotta contro la pandemia

Post in Attualità, Cultura, Featured, Mondo
I ministri delle telecomunicazioni dell’UE si sono riuniti per la prima volta durante questa crisi per discutere le implicazioni della crisi COVID-19 per il settore delle telecomunicazioni e digitale.
Oggi è stata la prima videoconferenza informale dei ministri delle telecomunicazioni dell’UE sulle implicazioni del COVID-19 sul settore delle telecomunicazioni e digitale organizzato dalla presidenza croata. Oleg Butković, ministro croato per il mare, i trasporti e le infrastrutture, ha presieduto l’incontro con la partecipazione di Margarethe Vestager, vicepresidente esecutivo e Thierry Breton, commissario europeo responsabile per il mercato interno.
I ministri hanno discusso dell’uso di applicazioni mobili e dati sulla mobilità per combattere la crisi COVID-19. Hanno sottolineato la necessità di un approccio coordinato a livello dell’UE e hanno sottolineato che le applicazioni di tracciamento dei contatti saranno importanti per il graduale allentamento delle misure.
La Commissione ha sottolineato che la dipendenza dalla tecnologia digitale è la chiave per mantenere la società in funzione, il telelavoro e l’apprendimento e che l’importanza degli strumenti digitali è più visibile che mai.
“La crisi COVID-19 ha dimostrato che infrastrutture digitali di capacità molto elevata sia a livello nazionale che dell’UE sono indispensabili in tempi di crisi come questa. Lo scopo dell’incontro di oggi era di stabilire il ruolo che la digitalizzazione svolgerà nella lotta contro la pandemia e lo sviluppo dell’economia attraverso un’ulteriore digitalizzazione “.
Oleg Butković, ministro croato del mare, dei trasporti e delle infrastrutture
I ministri hanno inoltre riflettuto sul ruolo del settore digitale nella ripresa post COVID-19 nonché sulle misure per incentivare gli investimenti nella diffusione di nuove infrastrutture digitali. Hanno sottolineato che il settore digitale svolge un ruolo chiave nella lotta alla pandemia e svolgerà sicuramente un ruolo altrettanto importante nella ripresa post-pandemia.
“Vorrei ringraziare la Presidenza per aver organizzato questo importante e tempestivo dibattito. Se abbiamo imparato qualcosa dalle ultime settimane e mesi, è la dipendenza dalle tecnologie digitali per mantenere attive molte funzioni sociali ed economiche essenziali durante il confinamento di COVID-19 “.
Margarethe Vestager, Vicepresidente esecutivo
“Questa pandemia non conosce confini o nazionalità. La sua rapida diffusione può essere fermata solo se agiamo insieme, con urgenza, audacia, responsabilità, ma soprattutto in uno spirito di solidarietà incrollabile. Come parte degli strumenti a nostra disposizione sono ovviamente tutte le tecnologie digitali, comprese le app di tracciamento dei contatti, che consentiranno all’UE di essere avvisata di possibili contagi in modo sicuro e protetto, ovunque si trovino nell’UE e qualunque dispositivo siano usando.”
Thierry Breton, commissario responsabile per il mercato interno
Nelle sue osservazioni conclusive, il ministro Butković ha sottolineato che l’incontro di oggi è servito anche come piattaforma per un migliore coordinamento per i prossimi passi nel settore digitale, comprese le misure necessarie per stimolare gli investimenti relativi allo sviluppo di nuove infrastrutture digitali a livello dell’UE.

link
Sintesi della presidenza della videoconferenza informale sulle telecomunicazioni, Bruxelles, 5 maggio 2020