IL CIBERSPAZIO E’ L’ULTIMO TRA I GRANDI TEATRI DI SCONTRO GEOPOLITICO CHE SPAZIA DALL’IMPERO AMERICANO A QUELLO CINESE,RUSSO,INDIANO ECC.

Post in Attualità, Cultura, saggi

L’HA PRECEDUTO LA TERRA E IL MARE(spazi orizzontali) SUCCESSIVAMENTE LO SPAZIO AEREO (spazio verticale) E POI LO SPAZIO COSMICO CHE HA CONTRASSEGNATO LA GUERRA FREDDA MOSSA DALL’AMERICA CONTRO LA RUSSIA COMUNISTA.ORA E’ LA VOLTA DEL CIBERSPAZIO QUELLO VIRTUALE .IL GEOGRAFO EDOARDO BORIA SI CHIEDE:1)COME BISOGNA RAPPRESENTARE IL CIBERSPAZIO? 2)QUALE CARTOGRAFIA SI E’ SVILUPPATA PER RAFFIGURARLO? 3)QUALE STRUTTURA SPAZIALE ESSO ASSUME? RISPONDE:”QUI SORGONO PROBLEMI PERCHE’ NON SI HA UN MODELLO PER RAPPRESENTARLO.LE CARTE GEOGRAFICHE TRADIZIONALI RAPPRESENTANO SUPERFICI TERRESTRI-MARINE E TUTTO CIO’ CHE L’UOMO HA COSTRUITO SU DI ESSE.IN PRATICA CHI VIAGGIA IN INTERNET (internauta) NON HA PUNTI DI RIFERIMENTI REALI SU CUI PUO’ AD ESEMPIO AVVALERSI L’UOMO CHE SCENDE AD UNA FERMATA DEL TRENO,DELLA METROPOLITANA,DEL PULLMAN ECC.CHE SI MUOVE IN UNO SPAZIO REALE CHE E’ DIVERSO DA QUELLO ASTRATTO SCONFINATO DI INTERNET.DA ALMENO UN SECOLO I MEDIA SONO OGGETTO DI ANALISI E DI DIFFUSE PREOCCUPAZIONI CIRCA I LORO EFFETTI DISASTROSI CHE SI STANNO VERIFICANDO A LIVELLO INTERNAZIONALE.IL GLOSSARIO (vocaboli)DIGITALE VIENE ABBREVIATO CON MOLTE SIGLE:1)APP CHE PERMETTE DI USARE IL PERSONALE TELEFONO ALLE PROPRIE ESIGENZE E AI PROPRI GUSTI;2)IL BLOG E’ UNA PAGINA INTERNET PERSONALE,APERTA AI COMMENTI DEI LETTORI E ARRICCHITA CON ARTICOLI,IMMAGINI ECC. 3)IL FAKE NEWS E’ IL SINONIMO DELL’ITALIANO BUFALA MEDIATICA;DESIGNA UN’INFORMAZIONE IN PARTE O DEL TUTTO NON CORRISPONDENTE AL VERO,DIVULGATA INTERNAZIONALMENTE O NON INTERNAZIONALMENTE PER DISORIENTARE CHI VIAGGIA IN INTERNET;4)IL PRIVACY COINVOLGE IL DIRITTO ALLA RISERVATEZZA DELLE INFORMAZIONI PERSONALI DELLA PROPRIA VITA PRIVATA.
Nel 2016 la giovane donna Tiziana Cantoni si è tolta la vita dopo essere stata insultata e perseguitata sui social network e purtroppo, non è un caso isolato.
Il giornalista scientifico Dario Fabbri nell’analizzare l’impero informatico americano scirive:internet consente soprattutto all’America di appropriarsi dell’intimità di miliardi di persone che affidano i loro pensieri più intimi nei loro computer.Il blog di Beppe Grillo fa capire la dimensione del suo potere polItico-sociale tanto da essere stato battezzato Peppe Zeus che vuole sconfiggere i partiti politici di sinistra per relegarli nel Tartaro.Alcuni esperti della rivoluzione cibernetica celebrano i successi della rapidità di comunicazione di facile accesso all’informazione altri,tra i quali il ricercatore Alessandro Baricco,nel suo saggio The Game racconta la storia di un archeologo piuttosto ignorante che si mette ad indagare su tutte le grandi fortezze digitali come se esse fossero rovine di una misteriosa civiltà scomparsa.Scava,esamina,studia riporta in superficie sfide,maledizioni secolari,spolvera fossili,e vuole scoprire le paure dell’umanità inculcate prima dalla mitologia e succesivamente, da tutte le religioni.Oggi quegli uomini siamo noi.Più liberi o più controllati,più in relazione con gli altri oppure più soli nell’universo cibernetico?Come ci spiega il sociologo Zymunt Bauman che la realtà virtuale è un vortice pericolosissimo che attrae non solo adolescenti,cambia gli individui e complica la vita così come avvenne per Eco (ninfa delle fonti e delle foreste) e Narciso bellissimo figlio del Dio fluviale.L’incontro tra Narciso ed Eco fu nefasto,fu la rovina di entrambi.Eco seguiva Narciso intento a rincorrere i cervi e non si accorgeva di Eco che presa dalla passione sempre più struggente si dimenticò di vivere e il suo corpo deperì rapidamente fino a scomparire e a lasciare di lei solo la voce.Gli Dei punirono Narciso per la sua freddezza ed insensibilità anche lui si dimenticò di mangiare e di bere fino a morire presso la fonte che rifletteva la sua immagine di cui si innamorò.Sostanzialmente è ciò che potrebbe succedere nel rapporto che l’individuo ha con il mondo digitale fatto di immagine riflesse e di parole che si ripetono senza senso;disimpara a comunicare con gli altri e con se stessi.Il mondo digitale è “società liquida”cioè vacillante e incerta fluida e volatile dove si perdono confini e riferimenti in esso si possono identificare due estremi che rappresentano la ninfa Eco e Narciso.Resta all’individuo, con il suo personal computer, la sfida di trovare la terza via della salvezza.Statunitensi sono le grandi aziende informatiche e sostengono che tutto ciò che producono è protetto dalla libertà di espressione e i metodi che usano per classificare le informazioni sono segreti militari.L’unico modo con cui si può ottenere l’acceso a questi metodi di classifcazione e valutazione è quello di muovergli causa per diffamazione,illecito,concorrenza sleale.Luca Mainoldi esperto di tematiche relative alla geopolitica e alla storia della cibernetica scrive:”i giganti della rete informatica globale americana sono i Gafa cioè Google,Apple,Facebok,Amazon ai quali si aggregano Microsolf,Bay-Pal,Airbnb dispongono di accesso privilegiato alle telecomunicazioni mondiali e sono gli eredi di una cultura politica libertaria dei collegi universitari americani dei Campuses cioè a dire di quell’area non costruita che è centro di vita della tradizione studentesca in cui si svolgono attività parascolastiche,atletiche e sociali.I frequentatori dei campuses da decenni hanno intessuto rapporti con l’industria,il Pentagono e la CIA.Dopo il lancio sovietico dello Sputnik la CIA e il Pentagono intensificarono la loro collaborazione fondando la NASA e l’agenzia per i programmi avanzati di ricerca della difesa (DARPA).Tutte queste organizzazioni si compongono e si scompongono,spostano di qua e di là le loro sedi per non farsi scovare dal nemico concorrente.A cosa è dovuto questo comportamento?Detengono materiale politico e militare esplosivo,assistono aziende di ogni genere sponsorizzate anche dal governo federale che elargisce loro milioni di dollari.La super potenza cinese con la sua rete cibernetica mette a dura prova quella americana.Nel 2017 durante i festeggiamenti del capodanno il Presidente Trump interrogato circa la Pcibersicurezza suscitò risate degli specialisti perchè semplice e diretto, come sempre, usando il suo lessico volgare e grossolano,affermò:nessun computer è sicuro.Se avete qualcosa di importante da dire fate alla vecchia maniera,scrivete a mano il vostro messaggio e poi trovate un solo corriere che sia veramente di vostra fiducia e non si fa corrompere per recapitarlo al destinatario.Le parole di Trump non sono da sottovalutare.La grande impresa cibernetica cinese è rigorosamente controllata dal governo e i suoi dipendenti non possono muoversi senza l’ombrello del partito comunista-maoista in parte rinnovato con la crescita della sorveglianza di 170 milioni di telecamere presenti nel paese (sistema SKY NET) che si serve del riconoscimento facciale per controllare la popolazione; ciò permette l’arresto di latitanti e contemporaneamente premia tutti coloro che si comportano correttamente attribuendo loro un punteggio complessivo e,se è alto,avranno degli sconti e agevolazioni sull’acquisto di prodotti e sul mantenimento delle cure sanitarie gratis ecc.I cinesi usano internet per tutto quello che fanno durante la giornata.In ogni loro azione come ad esempio pagare il caffè al bar,comprare il biglietto del bus,prendere un taxi o noleggiare una bicicletta,usano il loro PORTAFOGLIO DIGITALE.   La Cina punta a sorpassare nel campo cibernetico gli Stati Uniti e valorizza lo sviluppo delle nuove tecnologie,incoraggia i giovani a non emigrare perchè,per chi vuole,il lavoro c’è in tutti i settori. Il progetto PEACE ingloba Pakistan,Africa,Asia e Europa.Sono dodicimila chilometri di cavi sottomarini che trasmettono i messaggi.Minuziosa è la loro sorveglianza per il controllo di eventuali attentati.Oggi Russia,Cina,Iran,Corea del Nord sono in lotta con gli Stati Uniti per difendere il loro ciberspazio che potrebbe addirittura scatenare una rappresaglia nucleare.Ma il gioco non vale la candela per il rischio di risuscitare movimenti di protesta simili alle cosiddette primavere arabe rivoluzioni colorate della Georgia,Cecoslovacchia,Serbia,Ucraina,Iraq,Bielorussia ecc.movimenti orchestrati dai ricchi giovani anticomunisti con l’obiettivo di incanalare il malcontento per arrivare a governi razzisti populisti.Alzando la mano destra gridavano “Pora (è l’ora) chiedevano la privatizzazione dell’acqua,della proprietà collettiva,delle foreste del demanio pubblico..lLe operazioni cibernetiche forniscono un nuovo modo,una nuova strategia per ottenere vantaggi sia economici che militari e questa è la ragione principale di democratizzare Internet compito indispensabile per arginare gruppi estremisti terroristi che per i loro massacri si organizzano comunicando tramite Internet.Medvedev,primo ministro russo,con fatti concreti sostenne che le rivolte arabe nazionaliste populiste furono istigate e sovvenzionate da forze occidentali che cospiravano a rovesciare il governo di Mosca che,con Putin,desiderava e desidera raggiungere obiettivi politici e strategici senza l’uso della forza militare.Nel bene e nel male è il pacifista internazionale.Molti gruppi nazionalisti di estrema destra come quello di Salvini cercano di arrivare ad alleanze con Putin ma sarà difficile raggiungere questo obiettivo. La coppia Salvini Di Maio è specializzata nella manipolazione dell’informazione via internet per cui è necessario creare una commissione italiana europea atta a vigilare sulla bontà delle loro affermazioni.Bisogna riflettere su quanto sta succedendo oggi in Italia,Bulgaria,Romania,Polonia che dal 1922 al 1925 i partiti comunisti vennero disorientati di fronte all’attacco del fascismo clerico-massonico di cui all’inizio non ccompresero la vera portata.Riflettiamo! E’ ciò che con buona probabilità potrà succedere con i sovranisti populisti che avanzano.Occorre una ferrea dciplina politica di vero comunismo che dovrà difendere.per camminare nella direzione giusta , il popolo che si convince attraverso le proprie esperienze di questo periodo storico devastante e non andar dietro a quei politici di destra,teste calde,interessate ad aumentare il loro potere istigando ad odiare gli emigranti che definiscono invasori.Il professore universitario di scienze politiche Morris M.Mottole si domanda:1)In che modo si deve elaborare una teoria equilibrata che possa sfidare la guerra cibernetica?2)perchè occorre elaborare una dottrina bellica inquadrandola in un sistema internazionale che ricalca l’ordine mondiale che si ebbe con la pace di Vestefalia che si concluse tra l’imperatore germanico,la Francia,la Svezia e la Spagna per porre fine alla guerra di religione e al fallimento degli Asburgo che avevano tentato di unificare la Germania?Risposta:E’utile ed opportuno analizzare le conseguenze della guerra cibernetica che riguarda assicurazioni,industria,commercio,comunicazioni,mondo scientifico,religioni e tuttigli sport che abbracciano sia la sfera pubblica che quella privata.In passato e ancora oggi,la corsa agli armamenti è stata alimentata dall’evoluzione cibernetica che ha portato e porta a ricorrenti negoiziati tra Russia , Stati Uniti ,Cina eGiappone i più dotati di armi cibernetiche.La scuola considera la cibernetica una modalità aggiuntiva di trasmissione di contenuti didattici e non si fa carico di spiegarne i pericolosi rischi.Ciò sarebbe fondamentale affinchè i giovani non si trovino impreparati.Come affrontare in classe il discorso così vasto,così didatticamente problematico?Non è semplice.L’educatore e psicologo Simon Feder avverte:è un dato di fatto che i ragazzi navigando con leggerezza su Face Book,Twitter,Google,Social Network ecc. non solo corrono il rischio di rimanere vittime di reati soprattutto sessuali ma anche il pericolo di diventare essi stessi,nel coltivare amicizie sul Web,autori di illeciti di varia natura.Feder tira le orecchie agli adulti,sempre troppo indietro ai nativi digitali.Non sanno nulla di quello che i loro figli combinano in rete e pure navigano anche loro stessi con comportamenti disinvolti.La bomba in famiglia deflagra quando arriva la perquisizione in casa in cerca del computer intestato al padre o alla madre.Non di rado che a cacciare nei guai i genitori sia stato il rampollo adolescente disinvolto in fatto di tecnologia ma sprovveduto in fatto di norme per cui la magistratura deve intervenire.Il magistrato Ciro Cascone afferma:come non si mette un auto in mano ad un quindicenne,così non bisognerebbe lasciarlo del tutto libero con i mano un computer.Papa Francesco parla al mondo con il Twitter social network nato per creare una comunità virtuale di persone.Tutti possono iscriversi.Adele Orioli responsabile di iniziative giuridiche degli atei e degli agnostici,scrive:si dice che la TV rispecchi gli umori del paese.Sarà forse vero in molti ambiti,ma con una grande eccezione:mentre infatti il numero dei credenti continua costantemente a scendere,la presenza della religione cattolica in TV e nel suo sito Web aumenta.Dalle trasmissioni istituzionali alle fiction la presenza del Papa è costante.David Lifodi che si occupa di diritti umani,sindacalismo ecc.è molto preoccupato per quanto succede in America latina dove c’è una forte alleanza tra evangelici e reazionari clericali cattolici che stanno crescendo in modo esponenziale grazie ai mezzi di comunicazione cibernetici che alimentano vere e proprie campagne contro i giornalisti che con coraggio denunciano attraverso inchieste la legge sugli sgravi fiscali e gli esoneri dal pagamento delle tasse da loro dovute.Tale problema riguarda anche l’Italia.Il ricercatore di scienze economiche Andrea Pannone scrive:le innovazioni tecnologiche degli ultimi decenni hanno proposto il dibattito sui rischi di disoccupazione tecnologica nelle economie moderne tema già sollevato da Keynes nel 1930 e precedentemente dalle controversie in materia che risalgono a David Ricardo massimo esponente con Adamo Smitt delle scuola classica dell’economia.Non c’è dubbio che le innovazioni tecnologiche abbiano effetti negativi sull’occupazione nel breve periodo.La domanda corretta è però come gestire questi processi in modo da tutelare e,allo stesso tempo,riconvertire il sistema per utilizzare pienamente la nuova capacità produttiva.Al momento la Cina,la Corea del Sud,Singapore e Giappone sono nettamente ai primi posti per la presenza di robot industriali.Questo fenomeno è descritto come quarta rivoluzione industriale (4.0).Certamente l’occupazione inizialmente distrutta sarà riassorbita dopo un certo periodo di tempo.Ci si pone una domanda:quali dovranno essere le politiche pubbliche e le misure di protezione pubblica dei lavoratori che vengono espulsi,temporaneamente o stabilmente dai processi produttivi?Secondo gli esperti di economia a cui io mi associo,il problema italiano non può essere risolto dal reddito di cittadinanza del governo Di Maio Salvini.Nella mia mente ritorna il periodo storico del 1811-812 in cui si sviluppò in Inghilterra un movimento spontaneo finalizzato a distruggere le nuove macchine tessili.Protesta complessa e per tanti aspetti enigmatica,di solito chiamata luddismo.In sostanza questo movimento è prima di tutto una rivolta di tessitori e contadini desiderosi di manifestare il proprio malcontento in una situazione estremamente delicata e difficile per l’economia britannica che non ha niente a che fare con il movimento Gilet Gialli che sta devastando la Francia.Chi lo organizza?Facile da intuire e non ha niente a che fare con Iil movimento operaio guidato da Ludd che finalmente portò ai poveri un pò di giustizia.In Italia spira un vento nefasto che vorrebbe affidare all’euro tutte le colpe della crisi economica.Ma,se da un lato è vero che la politica economica europea non è riuscita ad unire alla stabilità dei prezzi il progresso dell’attività produttiva,dall’altro senza dubbio le ragioni della non crescita dell’Italia economica sono tutte interne al paese,alla corruzione di chi sta al posto di comando che è indipendente dalla partecipazione all’area dell’euro.Scriveva Rolf Strehl:la fatica fisica diviene sempre meno grave per la presenza delle macchine-robot nell’attività umana (agricoltura,costruzioni,industria ecc:) tuttavia non bisogna pensare che l’uomo possa essere sostituito dai “robota” da cui deriva la parola robot che significa lavoro forzato.I tecnici dei robot non fanno altro che premere i bottoni,girare interruttori,cambiare la posizione di una leva,perchè le macchine robot obbediscono al più piccolo movimento ed eseguono il lavoro.Verrà il giorno in cui i robot scacceranno il minatore dalle gallerie e ha già tolto il pane a molti minatori degli Stati Uniti.I pozzi e le gallerie somigliano a stazioni della ferrovia sotterranea con la sola differenza che sono quasi vuote di persone.Ivi non si sente che il continuo e rimbombante forare,battere,martellare e rompere.Lo sciacqio monotono degli impianti di lavatura e vagliatura del carbone è monotono ,non ha anima, e la loro solitaria canzone nel mentre conficcano i loro “denti”con feroce accanimento nella roccia è sgradevole.Lo scrittore giornalista docente universitario Silvio Ceccato si chiede:l’uomo che fine farà se la macchina si sostituisce a lui?Come trascorrerà le sue giornate?Come vivrà? Risponde:laddove esso si sostituisce all’uomo quest’ultimo ridiventa disponibile per un impiego diverso e in attività derivante dall’uso dei robot.La libertà che l’uomo riceve dal computer deve essere guardata positivamente ma esso deve sostituire l’uomo nei casi in cui il suo lavoro potrà essere seguito meglio,più in fretta e più economicamente.Il robot può essere utilizzato dalle cose serie alle frivolezze al punto di sostituirsi al mago che deduce il suo oroscopo settimanale.Nel 1931 il regista francese Renoir nel suo bellissimo film satirico “a noi la libertà” fa una parodia dell’automazione:si vede da una parte il materiale grezzo entrare in fabbrica e dall’altra uscirne come prodotti manufatti completi.Nella campagna circostante alla fabbrica gli sfruttati operai cantano,suonano e ballano.Un altro film del 1933 “Tempi moderni” Charlot mette in ridicol  il principio dell’automazione applicato dal magnate dell’industria Henri Ford;gli operai ripetono,come fa il robot,sempre gli stessi movimenti senza capire ciò che fanno perchè non possiedono più cervello umano.I colossi del Web italiano con il loro domicilio fiscale in paesi a tassazione agevolata hanno potuto tenersi in tasca dal 2013 al 2017 1,119 miliardi di euro senza pagare tasse.A questa caotica giungla con le super multe per abuso di potere la Cina si trova ad affrontare con gli Stati Uniti una situazione che va,giorno per giorno,a peggiorare per il motivo principale della trasformazione dell’economia cinese cibernetica che riesce a produrre prodotti a basso costo esportandoli in tutto il mondo agevolando così l’acquisto ai più poveri.Leo Wiener ,ebreo di origine russa,condusse una vita avventurosa.A 18 anni emigrò negli Stati Uniti per fondare una comunità ebraica.Dopo il fallimento di questo progetto esercitò diversi umili lavori.Si laureò e insegnò lingue all’università di Missouri.Sposò un’americana e il primo loro figlio fu Nobert bambino prodigio;a 18 mesi imparò l’alfabeto,a 3 anni a leggere,a 5 parlava con enfasi in greco e in latino,a 7 anni frequentò la scuola,ma,a causa di alcuni contrasti sulla classe più adatta per accogliere il piccolo scienziato,il padre decise di occuparsi personalmente della sua istruzione.A 8 anni fu colpito da una grave miopia per cui il medico consigliò di non leggere per 6 mesi e fu la madre che gli leggeva le lezioni preparate dal padre.A 11 anni iniziò a frequentare il liceo pubblico ma, data la sua prodigiosa cultura, gli insegnanti decisero che poteva intraprendere gli studi universitari divenendo così il più giovane universitario della storia americana.Dopo 3 anni si laureò in matematica e biologia.Affermava:il sapere è come un bosco di sequioie che può esistere per migliaia di anni e il legno di oggi rappresenta la pioggia e il sole di molti secoli fa.Sperava di diventare un ricercatore di chimica-fisica ma non possedeva nè la capacità manuale nè la pazienza di condurre ricerche sperimentali.Vinse una borsa di studio in biologia ma ottenne risultati non entusiasmanti per cui abbandona questo campo e va a studiare tecnologia a Cambridge dove conosce il grande filosofo matematico politico Bertrand Russel che lo guida o lo consiglia di approfondire le sue conoscenze matematiche e filosofiche.I due da pacifisti lottarono contro l’impiego dell’energia atomica a scopi bellici.Nel 1932 entra a far parte del corpo insegnanti all’istituto di tecnologia (MIT) dove sviluppa taluni aspetti che riguardano la realizzazione di arti artificiali e alla sostituzione di organi di senso.Oggi si è in grado di fare protesi su misura ma ancora che però mancano di sensibilità tattile ossia non consentono di capire se si sta toccando un oggetto liscio,ruvido,soffice ecc.Questa senz’altro sarà la prossima evoluzione.Nobert era un grande studioso del vecchio testamento e dell’ebraismo e delle sue leggi per cui non accettava il nazionalismo ma l’universalismo.Per quanto riguardava l’esistenza dell’anima affermava:qualunque cosa si voglia indicare con questo termine,l’anima non è accessibile ai metodi scientifici e del comportamentismo,e sebbene la chiesa cristiana assicura che gli uomini hanno un’anima e gli animali no una istituzione ugualmente autorevole conosciuta come buddismo professa un’opinione diversa.Ciò che distingue l’uomo dagli altri animali, in un modo che non lascia ombra di dubbio, è l’attributo della parola.Grazie alle nuove tecnologie è possibile che una persona parli ad una macchina,una macchina a una persona e una macchina ad una macchina.Se si è pigri e la mattina,invece di alzarsi dal letto,si schiaccia un bottone che apre i caloriferi,chiude la finestra ed accende un fornello elettrico sotto la caffettiera,si invia un messaggio agli elementi di questi apparecchi..Lo studio dei messaggi,e particolarmente dei messaggi effettivamente di comando,costituisce la scienza della cibernetica come è stata chiamata da Nobert con un termine greco che significa arte del pilota o timoniere.Nel 2012 Londra ha chiesto ufficialmente scusa ad Alan Turing che il 31 marzo 1952 aveva arrestato per omosessualità e portato in tribunale,dove a sua difesa disse semplicemente che non scorgeva niente di male nelle sue azioni.Gli fu data la scelta tra una pena a 2 anni di carcere o la castrazione chimica mediante assunzione di estrogeni;optò per la seconda alternativa.Questa terapia umiliante fu il motivo che il 7 giugno 1954 lo condusse al suicidio avvelenandosi col cianuro di potassio.Chi era Alan Turing?Colui che collaborò in Gran Bretagna alla realizzazione della prima macchina digitale automatica.Progettò il primo calcolatore in grado di risolvere una classe di problemi molto vasta;si occupò di modelli matematici applicati all’embriologia.Il suo computer era fatto da un calamaio e da un rotolo di carta igienica.Durante la seconda guerra mondiale egli mise le sue capacità matematiche al servizio del Regno Unito per decifrare i codici usati nelle comunicazioni tedesche permettendo di leggere ogni giorno i messaggi che da Berlino Hitler inviava alle sue truppe sparse per l’Europa e nell’Atlantico.Questo fu un grande successo determinante per l’entrata in guerra degli americani al fianco degli inglesi per le azioni militari nell’Atlantico,soprattutto contro i sommergibili tedeschi,e lo sbarco in Normandia.Scrive Roberto Zichitella:c’è un ospedale quasi in riva al mare,dove le pareti sono piene di foto di animali o dipinte con figure colorate;dove ci sono tante sale per giocare e disegnare;dove il terreno del campo giochi esterno è così morbido da non far male anche se si cade o si inciampa;dove anche il lungo braccio di una macchina per la radiografia è colorato come se fosse il collo di una giraffa.E’ l’ospedale a misura di bambini sul litorale romano e il 30% dei bambini giungono da altre regioni soprattutto del Sud devastato nelle sue strutture ospedaliere.L’ospedale,grazie alla robotica,eccelle in vari campi:trapianti di cornea,scoliosi,ortopedia,aritmie cardiache,il trattamento terapeutico della rarissima malattia genetica della sindrome Prader-Villi.Giochi,musica,favole distraggono i piccoli che non si accorgono più di tanto dei trattamenti cui vengono sottoposti.Opera eccellente.Se qualcuno si chiede:è un ospedale che appartiene alla sanità pubblica statale laica è no ci mancherebbe.E’ il Bambin Gesù che appartiene alle strutture del Vaticano nato 38 anni fa come dono di Papa Paolo VI.Chi dominerà l’intelligenza artificiale?Sarà la Cina,gli Stati Uniti o la Città del Vaticano? La lotta contro l’omosessualità e l’aborto terapeutico continua e Papa Francesco per questo argomento non porta aria nuova perchè è incapace di fare scelte moderne coraggiose.Il problema all’accesso ai sacramenti è vietato per i divorziati risposati che vengono considerati peccatori adulteri per cui,risolvere questo problema,egli chiede di rendere più celeri i processi di nullità del matrimonio tramite il tribunale della Sacra Rota dopo di che sottoporsi a penitenze e riflessione per poter così ricevere la comunione e risposarsi in chiesa.Per maggiori chiarimenti ci si può servire della rete cibernetica vaticana.Chiedo a Papa Francesco,certamente informato dei fatti,di fare chiarezza,tramite internet,di quanto è accaduto, a Santiago del Cile ,ad Allende,al Partito Comunista e a quello Socialista che,democraticamente eletti,furono eliminati,con il colpo di stato militare fascista,appoggiato dalla destra e dalla D.C.