Francesco all’Azione Cattolica: vi ispiri la vita della gente, non le idee più di moda

Post in Attualità, Cultura, Italia intera, Mondo

Il Papa ha ricevuto in Vaticano il Consiglio dell’associazione laicale in occasione della 17.ma plenaria che si concluderà il prossimo 2 maggio: vi affido soprattutto chi è stato più colpito dalla pandemia e chi rischia di pagarne il prezzo più alto. Lo stile sia quello del dialogo e della “sinodalità”, senza cadere nella “schiavitù degli organigrammi”

Quale è il compito di una realtà come l’Azione Cattolica Italiana, in modo particolare in un tempo come quello che stiamo vivendo? Incontrando in Vaticano i membri del Consiglio nazionale di questa associazione di laici impegnata a vivere l’esperienza della fede, Papa Francesco sviluppa la propria riflessione attraverso tre parole: azione, cattolica e italiana. (Ascolta il servizio con la voce del Papa)

Azione

La parola “azione”, osserva Francesco, pone prima di tutto un interrogativo cruciale. Di chi è l’azione?Il Vangelo – afferma il Papa – ci assicura che l’agire appartiene al Signore: è Lui che ne ha l’esclusiva, camminando in incognito nella storia che abitiamo”.

LEGGI TUTTO