DI NATALE: “LA SANITÀ AI CALABRESI”- Pensavo di averle viste tutte ma sbagliavo

Post in Attualità

Ieri sera è stata trasmessa la pagina più buia per la nostra terra”.
È quanto afferma Graziano Di Natale*, segretario-questore dell’Assemblea regionale, a seguito dell’intervista all’ex commissario alla sanità Cotticelli, durante il programma “Non è l’Arena” su La7, in cui dichiarava: “Non so in quel momento cosa mi sia successo. Non connettevo. Il Piano anti-covid l’ho fatto io. Sto cercando di capire con un medico se ho avuto un malore durante l’intervista”.
Ecco, il consigliere eletto nella lista “Io Resto in Calabria” resta stupito da tali parole e sostiene quanto segue: “Qualora le sue parole fossero vere, non  ci sarebbe bisogno di nessun atto per andare via, basta avere un minimo di pudore.

Cotticelli ritorni in sè e segua il mio esempio, salga le scale della Procura della Repubblica e denunci”.
“Il Governo nazionale – prosegue – liberi la Calabria e affidi la gestione dell’emergenza sanitaria a persone legate non ad un colore ma ad un valore. Precisamente nell’art. 32 della Costituzione si parla di tutela alla salute come fondamentale diritto dell’individuo. Ecco perché – continua il consigliere regionale – la sanità non può che essere pubblica e, nel caso specifico della Calabria, la Sanità deve essere affidata ai calabresi”.
“La salute – conclude Di Natale – è un bene di tutti, un diritto. E di fronte ai tanti malati e ai tanti che soffrono non si può scherzare. Le Istituzioni devono garantire questo sacrosanto diritto. Ci vuole soltanto onestà”.

**********************

*E’ stato eletto nella circoscrizione Nord nella lista ‘Io resto in Calabria con Pippo Callipo presidente’ con 4.752 preferenze. Alla prima legislatura regionale, è segretario-questore del Consiglio. Nato a Gioia Tauro il 2 luglio 1974, vive a Paola ed è sposato e padre di quattro figli. Laureato in Giurisprudenza, esercita la professione di avvocato. A soli 23 anni è stato eletto consigliere comunale a Paola nel 1997, dove, dopo essere stato anche vicesindaco, ad oggi ricopre l’incarico di presidente del Consiglio comunale. E’ stato Assessore alla Comunità montana Medio Tirreno e Pollino. Nel 2014 è stato eletto consigliere alla Provincia di Cosenza e dal settembre 2016 al gennaio 2017 è stato Presidente dello stesso Ente. Dal settembre 2019 è consigliere delegato della provincia di Cosenza alla Pubblica istruzione, al dimensionamento scolastico, servizi sociali, sanità, rapporti con le amministrazioni comunali, relazioni interistituzionali, e pianificazione territoriale. Tra le sue passioni oltre la politica, intesa sin da sempre come servizio, la lettura e lo sport in particolare il calcetto.

Incarichi

  • Componente Commissione speciale di vigilanza
  • Componente Giunta delle Elezioni
  • Segretario-Questore Consiglio regionale
  • Vicepresidente Commissione consiliare contro il fenomeno della ‘ndrangheta, della corruzione e dell’illegalità diffusa