DALLA STAMPA: TRAVAGLIO SU “IL FATTO QUOTIDIAMO” E FELTRI SU “LIBERO”. SI INCITA IL PUGILE SUONATO (!)

Post in Attualità, Italia

La Lombardia era perfetta-mente in grado di tirar su un ospedalino da 300 posti alla Fiera di Milano senza scomodare Bertolaso dal Suda-frica. Ma ora che Mister Wolf, più che creare posti letto, ne ha occupato uno, gli auguro sinceramente di guarire presto: sulla salute non si scherza. Siccome sono in vena di buonismo, ringrazio pure Vittorio Feltri perl’editoriale di ieri su Libero che pare scritto da Crozza. Feltri assolve, nella destra italiana, alla funzione che svolgono–senza offesa –gli immigrati in Occidente: fa quei mestieri che gli altri non vogliono più fare. Cioè dice spudoratamente le verità che gli altri preferiscono tacere,nella destra come nella salvinistra, il cui problema principale non è il virus: è Conte. Feltri scri-ve al “grande leader”,“se mp reapprezzato per l’attività di politico instancabile”, perché lo trova preoccupantemente“depresso”e“non ravviso in te segni di risve lio”,“hai perso verve, affermi cose di cui non sei convinto”,“ammosciato ”come tutti“ “tranne Giuseppi”Conte, che invece appare “pimpante” e “ringalluzzito”dal Covid-19. Ohibò

VAI AL  LINK PER LEGGERE TUTTO