Da Malta sui migranti.

Post in Attualità, Mondo, Politica

Leggiamo il commento di una nostra giovane conoscente di Malta con la cui scuola facemmo circa 15 anni orsono un gemellaggio. Malta ha soltanto 460.297 ab (2017), la città metropolitana di Reggio Calabria da sola ne ha 555.836 (anno 2016), l’Italia 56,99 milioni (2017).

Eppure scrive come segue:

Si leggono certi commenti fatti online sui migranti e come si fa a non sentire di piangere. Cosa è successo ai maltesi, come siamo diventati così senza cuore, così bloccati, così razzisti????? Mentre leggo commenti sui migranti che restano nei capannoni dei cavalli, come si fa a non piangere??? Come può il vostro cuore rimanere incontaminato???? Come Riuscite a non sentire tutte queste ingiustizie, tutto questo abuso di potere???? Come mai i maltesi sono diventati una nazione così fredda, inospitale????. È vero, siamo sovrappopolato e sta causando caos, ma uno non parla di nulla. Le persone come se fossero un essere inferiore. Siamo tutti uguali, siamo tutti nati con niente e ce ne andiamo con niente. Questa mentalità è super preoccupante, si leggono i commenti e vi chiedete perché questi maltesi pensano di essere così superiori. Ancora una volta mi sento disgustato di essere maltese….. oh come queste parole della Bibbia suonano vere…..”min jitkabbar jiccekken u min jiccekken jitkabbar – ampliando la stretta e restringere la crescita”. Mi preoccupo davvero per la popolazione futura. E ‘ questa la Malta, il maltese che vogliamo? Cosa è successo a tutti i maltesi precedenti, così accoglienti, veri gentleman e Signori. Non ci sono più valori… fatto inquietante.