COVID-19: il Consiglio europeo adotta misure per garantire la continuità istituzionale

Post in Attualità, Mondo, Politica

Il Consiglio sta adottando misure per garantire la continuità dei suoi lavori nelle attuali circostanze eccezionali causate dalla pandemia di COVID-19. Oggi ha concordato una deroga temporanea al proprio regolamento interno per semplificare l’adozione di decisioni mediante procedura scritta.
Questa deroga consente agli ambasciatori dell’UE di decidere di utilizzare la procedura scritta in conformità con la norma di voto applicabile per l’adozione dell’atto stesso. Ciò significa che il requisito esistente di unanimità per tutte le decisioni di utilizzare la procedura scritta non si applica più.
La decisione si applicherà per un mese e potrà essere rinnovata se giustificata dal proseguimento delle attuali circostanze eccezionali.
sfondo
Gli atti del Consiglio possono essere adottati durante le riunioni formali del Consiglio o, se necessario, mediante una procedura scritta. Le circostanze eccezionali causate dalla pandemia di COVID-19 hanno impedito a molti ministri di viaggiare per partecipare alle riunioni del Consiglio. Ciò a sua volta rende difficile raggiungere il quorum richiesto e quindi tenere riunioni formali del Consiglio. La decisione odierna facilita l’uso della procedura scritta e quindi contribuisce a garantire la continuità delle attività del Consiglio.
La presidenza del Consiglio continuerà a organizzare videoconferenze informali dei ministri laddove ciò sia ritenuto utile per il proseguimento delle attività principali. Queste videoconferenze si sono dimostrate utili nel facilitare il coordinamento degli Stati membri in risposta alla pandemia di COVID-19 e offrono anche l’opportunità di dibattiti a livello politico prima dell’adozione formale delle decisioni.
Decisione del Consiglio su una deroga temporanea al regolamento interno del Consiglio, 20 marzo 2020
Regolamento interno del Consiglio
Visita il sito Web