Covid-19: CDM rinvia “sine die” le elezioni di Primavera in più di mille Comuni e nelle Regioni a Statuto ordinario interessate

Post in Attualità, Italia, Politica

Rinnovo dei consigli comunali e circoscrizionali previsto in una data, ancora da definire, ricadente tra metà settembre e metà dicembre 2020

 Il Consiglio dei Ministri nella seduta N. 41 di lunedì 20 aprile 2020, su proposta del Presidente Prof. Giuseppe CONTE e del Ministro dell’Interno Dott.ssa Luciana LAMORGESE, ha approvato un Decreto-legge che introduce disposizioni urgenti in materia di consultazioni elettorali per l’anno 2020, in considerazione dell’emergenza sanitaria da COVID-19.

Per quanto riguarda le elezioni suppletive per il Senato e la Camera, il termine per lo svolgimento delle elezioni per i seggi dichiarati vacanti entro il 31 luglio prossimo è fissato in 240 giorni, rispetto ai 90 previsti dalla normativa vigente

In merito alle elezioni per il rinnovo dei consigli comunali e circoscrizionali, limitatamente all’anno 2020, il turno annuale ordinario si terrà in una domenica compresa tra il 15 settembre e il 15 dicembre. Lo stesso termine è previsto anche per i comuni e le circoscrizioni i cui organi devono essere rinnovati per motivi diversi dalla scadenza del mandato, se le condizioni che rendono necessarie le elezioni si sono verificate entro il 27 luglio 2020.

Infine, si stabilisce che gli organi elettivi regionali a statuto ordinario (Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania e Puglia) il cui rinnovo è previsto entro il 2 agosto 2020 durino in carica cinque anni e tre mesi e che le elezioni si svolgano nei sessanta giorni successivi a tale termine o nella domenica compresa nei sei giorni ulteriori.

Il testo prevede che le consultazioni elettorali possano essere rinviate di non oltre tre mesi, anche se già indette, in considerazione di sopravvenute specifiche situazioni epidemiologiche da  COVID19                                                              La regione la Valle d’Aosta/Vallée d’Aoste dispone di forme e condizioni particolari di autonomia, secondo il proprio statuto speciale adottato con legge costituzionale, e le elezioni regionali del 2020, originariamente previste per il 19 aprile 2020, e poi posticipate dal primo al 10 maggio, potrebbero essere ulteriormente posticipate.

Il provvedimento normativo adottato dal Governo riguarda inoltre più di mille Comuni interessati al rinnovo elettorale dei Consigli comunali ed elezione dei nuovi Sindaci tra cui Reggio Calabria, Crotone, Agrigento, Enna, Venezia, Arezzo, Mantova, Matera, Bolzano, e Trento.

Nella Città Metropolitana di Reggio Calabria oltre al Capoluogo gli altri Comuni al momento interessati alle consultazioni elettorali amministrative per i quali viene stabilito il RINNOVO in AUTUNNO 2020 sono:

1 ● Anoia – 2 ● Bianco – 3 ● Brancaleone – 4 ● Bruzzano Zeffirio – 5 ● Careri (*)  – 6 ● Casignana  – 7 ● Cinquefrondi  – 8 ● Delianuova – 9 ● Giffone  – 10 ● Maropati  – 11 ● Melito Porto Salvo  – 12 ● Molochio – 13 ● Montebello Ionico  – 14  ● Palizzi (*)  – 15 ● Pazzano  – 16  ● Platì  – 17  ● Polistena  – 18 ● Reggio Calabria – 19  ● Roccaforte del Greco  – 20  ● Samo – 21  ● San Lorenzo  – 22  ● San Roberto  – 23  ● Sant’Eufemia d’Aspromonte  – 24  ● Santo Stefano in Aspromonte  – 25 ● Scilla  – 26  ● Siderno  – 27  ● Stilo (*)

(*) Salvo proroga durata dello scioglimento ex art. 143 del D.lgs. 267/2000