Coronavirus, la Calabria ha la sua task force

Post in Attualità

di Bruna Maria Antonia Primerano

Diversi i nomi scelti a supporto dell’Unità di Crisi Regionale per la gestione dell’emergenza sanitaria

Crescono i numeri del Covid-19 in Calabria, ad oggi sono stati 819 i tamponi effettuati, di cui 89 positivi. I contagiati sono 13 a Catanzaro, 23 a Cosenza,17 a Crotone, 4 a Vibo Valentia, 32  a Reggio Calabria che registra il primo guarito ma purtroppo anche il primo decesso.

Una emergenza che avvertiamo sempre più vicina a noi e che sia aggrava a causa anche dei numerosi rientri in regione nelle ultime due settimane, ecco perché l’urgenza di attivare un task force importante e fondamentale che si avvarrà della collaborazione tecnico scientifica degli esperti: Prof. Dott. Raffaele Bruno, Direttore Malattie Infettive Policlinico San Matteo di Pavia; Prof. Dott. Paolo Navalesi, Direttore Istituto di Anestesia e Rianimazione Azienda Ospedale Università di Padova; Prof. Dott. Franco Romeo Direttore U.O.C. Cardiologia Policlinico Universitario Tor Vergata Roma.

Fanno parte della task force, oltre al presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, il Commissario Saverio Cotticelli, il Direttore Generale del Dipartimento Tutela della Salute, Politiche Sanitarie Antonio Belcastro, anche i Direttori delle Unità Operative Complesse Malattie Infettive Aziende Ospedaliere S.S.R. e Azienda Ospedaliera Universitaria Mater Domini; i Direttori delle Unità Operative Complesse Anestesia e Rianimazione Aziende Ospedaliere S.S.R. e Azienda Ospedaliero Universitaria Mater Domini; i Direttori Dipartimento di Prevenzione Aziende Sanitarie Provinciali S.S.R.; i Commissari Straordinari Aziende Sanitarie Provinciali, Aziende Ospedaliere S.S.R. e Azienda Ospedaliero Universitaria Mater Domini; i Commissari Straordinari Prefettizi delle Aziende Sanitaria Provinciale Catanzaro e Azienda Sanitaria Provinciale Reggio Calabria.

Infine, la governatrice ringrazia i professori Raffaele Bruno, Paolo Navalesi e Franco Romeo “per la disponibilità e per aver accettato in questo momento difficile un impegno gravoso e di grande responsabilità, offrendo la loro disponibilità alla Calabria. Sono sicura che le personalità scientifiche di spicco che hanno accettato di far parte della task force daranno un supporto all’emergenza che la Calabria sta vivendo”.