Conclusioni del Consiglio europeo sulle relazioni UE-Regno Unito, 15 ottobre 2020

Post in Attualità, Featured, Mondo, Politica

Il Consiglio europeo rammenta che il periodo di transizione terminerà il 31 dicembre 2020 e rileva con preoccupazione che i progressi sulle principali questioni di interesse per l’Unione non sono ancora sufficienti per raggiungere un accordo.

Il Consiglio europeo ribadisce la determinazione dell’Unione ad avere un partenariato quanto più stretto possibile con il Regno Unito sulla base delle direttive di negoziato del 25 febbraio 2020, nel rispetto degli orientamenti e delle dichiarazioni del Consiglio europeo concordati in precedenza, in particolare delle dichiarazioni del 25 novembre 2018, soprattutto per quanto riguarda la parità di condizioni, la governance e la pesca.

In tale contesto, il Consiglio europeo invita il capo negoziatore dell’Unione a proseguire i negoziati nelle prossime settimane e chiede al Regno Unito di compiere i passi necessari per rendere possibile un accordo.

Per quanto riguarda il disegno di legge sul mercato interno presentato dal governo del Regno Unito, il Consiglio europeo ricorda che l’accordo di recesso e i relativi protocolli devono essere attuati pienamente e tempestivamente.

Il Consiglio europeo invita gli Stati membri, le istituzioni dell’Unione e tutti i soggetti interessati a intensificare i lavori sullo stato di preparazione e prontezza a tutti i livelli e per tutti i risultati, compreso quello del mancato raggiungimento di un accordo, e invita la Commissione, in particolare, a esaminare tempestivamente le misure di emergenza unilaterali e limitate nel tempo che sono nell’interesse dell’UE.

Il Consiglio europeo continuerà a occuparsi della questione.