Conclusione delle attività di indagine per la sparatoria nel quartiere Fondo Gesù

Post in Attualità, Calabria - Sicilia

Il personale della Squadra mobile della Questura di Crotone, a conclusione della propria attività d’indagine sulla sparatoria del 9 gennaio u.s. nel quartiere Fondo Gesù di questo Capoluogo, ha eseguito, nella giornata di ieri, due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di Ferdinando Laforgia, accusato di tentato omicidio e di illecita detenzione e porto d’armi, e di Mario Cimino, accusato di illecita detenzione e porto d’armi.

Le serrate attività investigative hanno consentito di ricostruire, in tempi brevi, la dinamica dell’agguato e di risalire agli autori dello stesso.

Il Prefetto di Crotone nell’esprimere vivo apprezzamento per questa ulteriore dimostrazione di efficienza e per lo spirito di abnegazione delle Forze dell’Ordine nel territorio di questa provincia, rivolge il proprio plauso e un sincero ringraziamento al sig. Questore, e a tutto il personale coinvolto, per il brillante risultato ottenuto, che conferisce lustro al personale delle Forze dell’Ordine, impegnato quotidianamente sul territorio per garantire la sicurezza dei cittadini.

Tale risultato, perseguito nell’ambito delle intensificate attività di controllo del territorio di recente disposte per il comune di Crotone, contribuisce a rafforzare la fiducia dei cittadini nelle Istituzioni impegnate, in un costante rapporto di collaborazione, a prevenire, contrastare e reprimere le forme di dominio della criminalità nel tessuto sociale, civile ed economico della provincia.