Campo Calabrio – Il Consiglio Comunale approva il consuntivo 2018

Post in Attualità, Calabria - Sicilia

Si è riunito il 29 aprile il Consiglio Comunale di Campo Calabro sotto la presidenza di Francesco Agostino . Presenti per la maggioranza tutti i consiglieri ad eccezione di Alessandra Lofaro . Per  le minoranze erano assenti i consiglieri Alessandra Calandruccio (Per amore di Campo Calabro) e Giuseppe Buda e Domenico Idone (Campo Calabro Unita) . Approvato rapidamente all’uninamità il punto riguardante la ricognizione periodica delle partecipazioni pubbliche si è passati all’esame del rendiconto della gestione dell’esercizio 2018 . Dopo una breve introduzione del Sindaco Sandro Repaci che ha illustrato la deliberazione di giunta con la quale è stata approvata la relazione di accompagnamento al rendiconto sottolineando come l’ultima parte abbia puntualmente esplicitato gli obiettivi raggiunti nel corso dell’esercizio finanziario in relazioni alle principali missioni del bilancio 2018 , la parola è passata al Responsabile dell’Area Economico-Finanziaria dr. Domenico Romeo  che ha illustrato nel dettaglio il rendiconto che si conclude con un risultato di amministrazione di € 1.648.247,42 , di cui € 1.206.186,06 vincolati e € 442.061,36 come parte disponibile.

Ha preso la parola il Consigliere Antonino Scopelliti evidenziando, fra le righe della relazione, alcune criticità che a suo dire rendevano ancorchè positivo, problematico il parere del revisore dei conti in particolar modo circa l’aleatorietà dell’avanzo di amministrazione che nella parte non vincolata passa dai 344.983,57 del 2017 ai  442.061,36 del 2019 . Ha poi sottolineato il notevole utilizzo avvenuto nel 2018 dell’avanzo di amministrazione per finanziare spese correnti e la necessità di ridurre i residui attivi provvedendo alla promozione di un condono dei tributi non versati negli esercizi precedenti . Si è sviluppata poi una discussione nella quale è intervenuto  il capo gruppo di maggioranza Francesco Santoro che ha richiamato la minoranza ad un maggiore approfondimento delle tematiche  ribadendo la correttezza sia formale che sostanziale del rendiconto e che il recupero dei tributi inevasi per la pubblica amministrazione è ineluttabile oltre che ad essere doveroso per un fatto di equità e di giustizia, precisando comunque che i condoni sono determinati dalla legge, che attribuisce ai cittadini la facoltà di avvalersene e che le dinamiche del condono non coinvolgono mai l’ente creditore, bensì il cittadino e l’agente di riscossione .  L’Assessore al Bilancio Giuseppe Barresi si è soffermato sul notevole recupero dei  tributi tramite gli accertamenti riguardanti gli anni precendenti, in particolare le poste IMU 2012 e 2013 . Il Sindaco ha ripreso la parola dopo le sollecitazioni di Scopelliti sottolineando lo sforzo di condivisione che l’amministrazione ha compiuto mettendo da subito a disposizione della cittadinanza la relazione accompagnatoria al consuntivo che elenca in maniera precisa i risultati raggiunti grazie alle risorse impiegate nel 2018 : la mensa scolastica e l’assistenza specialistica agli alunni disabili, la riorganizzazione degli uffici, gli investimenti per l’assunzione di tre unità di personale, l’avvio dei percorsi di formazione e sicurezza del lavoro, i numerosi interventi di recupero del decoro urbano e degli ambienti di lavoro del comune, gli investimenti in innovazione tecnologica, la messa in sicurezza dei torrenti, lo sviluppo di un programma organico di pulizia delle strade e degli spazi pubblici, gli investimenti sulla cultura e sui beni culturali, il mutuo per gli spogliatoi del campo sportivo e della struttura geodetica che ne è sempre stata priva, le reti pubbliche wi-fi , gli onerosi interventi sull’idrico e sul fognario spesso assunti in urgenza dovuta a guasti per la vetustà delle reti ,l’avvio del servizio civile, elementi che il Sindaco ha definito necessari al mantenimento di una qualità della vita quantomeno accettabile per i cittadini. Al termine della discussione il consigliere Scopelliti ha dichiarato di non potere partecipare alla votazione in quanto non messo in condizione di esprimere un parere e per protesta contro un atteggiamneto arrogante della maggioranza . Il conto consuntivo è stato quindi approvato all’unanimità dei presenti, così come il successivo punto all’ordine del giorno relativo alla nomina del dr. Francesco Niccoli nuovo revisore dei conti .