Bova Marina dice “NO!” alla violenza sulle donne

Post in Area Grecanica, Attualità, Calabria - Sicilia, Cultura

Il 25 novembre ricorre la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’ass. socio-culturale Thétis in collaborazione con la Pro Loco Bova Marina e l’amministrazione comunale faranno partire una campagna di sensibilizzazione e solidarietà contro ogni tipo di violenza sulle donne.

La campagna partirà dal 3 novembre e si protrarrà fino al 30 novembre, con protagonisti i commercianti bovesi, i quali coloreranno e addobberanno di rosso le vetrine dei loro negozi.

Sarà forte l’impatto emotivo ed è importante ancora credere in una realtà sensibile, attenta ed attiva per temi così delicati e attuali, se pur nella piccola realtà dei nostri paese, quale la bellissima Bova Marina.

Quanti vorranno aderire possono comunicarcelo e passeremo per fotografare le vetrine, curiosi della bellezza che ne verrà fuori, ci prepariamo così al Natale in un clima già toccato dalla sensibilità ed emotività.

Per l’occasione, anche il Dedalo della Terrazza de “Il volo di Icaro” sarà illuminato di rosso, con la speranza che le ali donate ad Icaro da parte di Dedalo, siano ali di libertà e rinascita per ogni donna che subisce violenza, con un pensiero rivolto a quante, invece, sono state vittime di femminicidio e uxoricidio.

La violenza sulle donne è una violazione dei diritti umani e per tali diritti bisogna battersi sempre anche nelle piccole realtà locali. E’ per questo che, nella festività delle Palme di questo stesso anno, sul lungomare di Bova Marina è stata posizionata la panchina (rossa) dei diritti, contro la violenza sulle donne, a richiamo della panchina inaugurata l’anno precedente presso la villa comunale, a seguito dell’evento Dai voce al nostro silenzio I edizione. Anche in questa occasione le associazione Thétis e Pro Loco Bova Marina si sono unite in un unico messaggio di solidarietà, con il patrocinio ed il sostegno dell’amministrazione comunale. La panchina è stata realizzata anche in collaborazione con le Aquile del Sud, in occasione della realizzazione di altre panchine destinate all’allestimento estivo del lungomare.

La panchina rossa è stata decorata in memoria delle vittime del femminicidio e uxoricidio dalla dott.ssa Sara Tuscano, alla quale va sempre il nostro sentito ringraziamento per la collaborazione artistica prestata, la professionalità e sensibilità creativa impiegata nell’ ideare un simbolo che deve essere da monito per l’impegno verso il raggiungimento di una società sempre più avulsa da violenze.