ArtInMovimento diventa un’università popolare

Post in Attualità, Calabria - Sicilia, Italia

Da sabato 20 giugno ArtInMovimento fa parte della CNUPI e si legittima come istituzione interessata alla ricerca e alla formazione in particolare sulle discipline bionaturali e sulle arti espressive. Una nuova realtà che opererà anche in Calabria capace di fare la differenza. 

Da sabato, 20 giugno, l’ACSD ArInMovimento è diventata Università Popolare. Una tappa significativa, un momento intenso, un riconoscimento importante e qualificante di un percorso svolto da tutto il team e in particolare dal Presidente, il locrese Annunziato Gentiluomo, che si è speso oltre misura sempre affinché la l’associazione potesse rappresentare un riferimento nel territorio per quanto concerne i settori di interesse.
ArtInMovimento, dopo la sua fondazione, nel febbraio del 2014, divenne Scuola di formazione Accreditata Asi Arti Olistiche e Orientali operando tra Torino, Biella, Castelletto di Brenzone (VR), Como, Milano, Roma e Locri (RC). Successivamente, piano piano, si è distinta sul campo fino ad arrivare a essere selezionata come realtà virtuosa e fatta accedere al titolo di università popolare.

Per università popolare si intende un’istituzione, generalmente privata, che giuridicamente si propone come associazione di promozione sociale o di volontariato: le prime furono istituite a partire dall’Ottocento in tutta l’Europa, e dal 1900-1901 in Italia, orientate ad avvicinare alla cultura tutti i ceti sociali, specialmente quelli più emarginati.

A differenza delle Università di Stato o di quelle dallo Stato legalmente riconosciute, non rilasciano titoli accademici, tuttavia è possibile un’azione integrata con l’Università di Stato per l’attivazione di Corsi di Alta formazione universitaria e il rilascio di Crediti Formativi Universitari (CFU). È comunque l’Istruzione non formale, il principale oggetto di interesse delle Università Popolari, ivi è possibile studiare un’ampia gamma di materie, per una proposta formativa articolata rivolta prevalentemente alla popolazione adulta.

In Italia, esistono due grandi Associazioni, CNUPI e UNIEDA, che rappresentano le Università Popolari oggi esistenti, e come realtà ArtInMovimento è orgogliosa di far parte della prima.

In qualità di Università Popolare, ArtInMovimento si dedicherà, in particolare, alla formazione nel campo dell’olismo, delle arti espressive, delle lingue straniere e ai temi legati alla vita oltre la vita.
Ma per meglio comprendere la questione, riprendiamo la succinta presentazione all’Assemblea della CNUPI fatta dal Presidente, dopo aver portato i suoi più cordiali saluti al Presidente della CNUPI, il prof. Antonio Di Mezza, al Segreterio Generale, dott. Raffaele Di Lecce, a tutti i Componenti del Consiglio direttivo, alla signora Ida Cagno, Presidente dell’UP SCIVIAS e componente del Consiglio Direttivo CNUPI e a Ermanno Rossitti dell’Ufficio di Presidenza CNUPI e Responsabile Nazionale ASI – Settore Arti Olistiche e Orientali, e aver espresso la propria commozione per questo importante riconoscimento pubblico e sociale:

La nostra associazione ArtInMovimento nasce a febbraio del 2014, proprio su indicazione e spinta di Ermanno Rossitti che aveva visto con lungimiranza quello che sarebbe stato. Da subito abbiamo iniziato a operare nel settore delle discipline olistiche, principalmente in Piemonte, tra Torino e Biella, anche se azioni diverse sono state realizzate anche in provincia di Reggio Calabria e in provincia di Verona.

Tutti i programmi di formazione sono approvati da ASI che ci ha fregiato del titolo di scuola autorizzata ASI che rilascia titoli riconosciuti per la formazione non formale giacché ASI, da ente riconosciuto dal Ministero dell’Interno e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è un Ente del Terzo Settore ed è una Scuola Accreditata alla Regione Lazio. Con l’Università popolare continueremo in questo senso, rilasciando analoghi titoli e permettendoci di collaborare con le Università, in particolare quella di Torino e quella di Milano-Bicocca, con cui personalmente, essendo un dottore di ricerca in Sociologia, ho ancora contatti in essere.

Ci occuperemo di formazione, di divulgazione e ricerca nel campo delle discipline bionaturali. Inizieremo col Reiki, lo Shiatsu, la Suonoterapia, la Riflessologia, la Cristollogia, la Radioestesia e la Mindfulness psicosomatica, per poi continuare con lo Sciamanesimo. Parallelamente ci occuperemo di divulgazione e formazione nella Arti espressive – musica, canto, cinema, teatro e pittura -, e dello studio delle lingue straniere.

Grazie alla collaborazione con A.R.E.I., in particolare con Craig Hogan, ci interesseremo di ricerca e formazione sui temi escatologici legati alla vita oltre la vita, intorno al quale organizziamo ad ottobre un Convegno Internazionale che ha raggiunto la sua quinta edizione.

Questi alcuni degli obiettivi che si prefigge l’università popolare con l’ammissione alla CNUPI, animata dai valori che mi permetto di definire spirituali e tra questi voglio ricordare: l’Accoglienza, il Rispetto, l’Entusiasmo, l’Amore per il sapere e la Trasparenza, puntando sempre sullo stimolare nella nostra utenza la curiosità e sul valorizzare ogni tipo di diversità.

Siamo onorati di entrare a far parte della Confederazione nazionale delle università popolari italiane e proporre con la stessa corsi di formazione formale e non formale rivolti alle scuole di ogni ordine e grado – l’utilizzo della piattaforma SOFIA per la Buona Scuola al fine di portare le discipline come strumento e metodo innovativo per il benessere globale e l’approccio più sensibile e naturale alla crescita della persona e alla sensibilizzazione nei confronti del tema fondante ogni forma di apprendimento che è appunto la relazione.

Un traguardo veramente importante che definisce anche la qualità del modus operandi che ha sempre contraddistinto il fare dell’associazione.

Si continuerà chiaramente anche con la divulgazione attraverso momenti di approfondimento sia in presenza sia virtuali, utilizzando la stessa testata online, ArtInMovimento Magazine, e ArtInMovimento web radio.

Siamo un bel gruppo che ha voglia di fare. Ringrazio per la fiducia Giulio Gentiluomo, Luca Lamberti, Vixia Maggini, Evelyn Meuren, Lorenzo Ramasco, Mauro Russo, Carmelo Spoto, Matteo Valier e Raphaelle Voruz che compongono il Consiglio direttivo, e Gianna Cannì, Vincenzo D’Amato, Imma Lucà, Bruno Pepe, Simone Oneglio, Maurizio Scarpa, Manuela Romeo Samuele Maritan, Raffaele Facciolà, Luigi Jannarone, Bruno Pestarino e Lucrezia Seminara che fanno parte del team docente. Sono felice e sicuro che realizzeremo grandi cose integrando discipline, saperi antropologici di cura e approcci innovativi con creatività e rispetto per le specificità disciplina, ma prima di chiudere un ringraziamento speciale va a Ermanno Rossitti e a Ida Cagno che hanno reso possibile questo sogno, conclude commosso Annunziato Gentiluomo.