Allevatrice denunciata per pascolo abusivo in una proprietà privata

Post in Attualità, Calabria - Sicilia, Italia

Crucoli (KR), 26 settembre. I carabinieri forestali hanno denunciato ieri sera un’allevatrice di Umbriatico (KR) perché faceva pascolare i propri bovini in una proprietà privata a Crucoli. I militari sono riusciti a risalire alla titolare dell’allevamento in seguito ad accertamenti avviati nel mese di agosto. La responsabile è stata deferita alla Procura della Repubblica di Crotone.

Diverse volte nel corso dell’attività di controllo del territorio i militari avevano notato tracce di deiezioni di bovini nella località Chiusella nel territorio di Crucoli, senza tuttavia accertare la presenza immediata degli animali al pascolo. I servizi erano stati intensificati, anche in seguito al malcontento trapelato da alcuni agricoltori dell’area. In seguito ad indagini sono stati individuati gli animali e l’allevamento di provenienza. Gli animali al pascolo, senza alcuna custodia, avrebbero danneggiato ripetutamente le colture agrarie dell’area.

La titolare dell’allevamento è risultata essere un’imprenditrice residente a Umbriatico, proprietaria di un consistente numero di bovini di razza podolica.

L’allevatrice è stata segnalata alla Procura della Repubblica di Crotone per abbandono di animali in fondo altrui e pascolo abusivo.

I bovini al pascolo senza alcuna sorveglianza, così come erano quelli individuati dai carabinieri, provocano danni alle piante spontanee e coltivate. È da notare, inoltre, che diversi piccoli agricoltori, talvolta pensionati che praticano un’agricoltura attenta all’ambiente, hanno dimostrato il loro disappunto e disagio per i continui danni che gruppi di bovini al pascolo incontrollato seminano nelle piccole proprietà, distruggendo spesso il frutto del lavoro di un’intera stagione.