Allerta Meteo: in arrivo un ciclone tropicale

Post in Attualità, Calabria - Sicilia, Italia

Un violento ciclone Mediterraneo sta risalendo il mar Jonio verso Calabria e Sicilia: Reggio Calabria sarà la città più colpita nella mattinata di domani, Giovedì 17 Settembre.

Questo è quanto viene riportato dai maggiori siti meteo italiani, un’allerta meteo che inizia a destare qualche preoccupazione nella nostra regione, dove già da questa mattina iniziano a registrarsi le prime piogge abbondanti nel basso reggino Jonico, come a Palizzi e Brancaleone.

La temibile ondata di maltempo che sta per abbattersi su Calabria e Sicilia, è provocata dalla risalita di un Medicane, un Uragano Mediterraneo, lungo il mar Jonio. Le caratteristiche di questa tipologia di tempesta, sono simili a quelle di un Ciclone Tropicale.

L’Uragano Mediterraneo si avvicinerà pericolosamente nel pomeriggio: in serata forti temporali colpiranno la Sicilia orientale, su Siracusa, Catania, Augusta e nell’entroterra delle due province. Le piogge si intensificheranno anche su tutta la Calabria centro/meridionale. L’apice del maltempo è previsto nella mattinata di domani, Giovedì 17 Settembre, quando violenti nubifragi con forti venti di maestrale interesseranno lo Stretto di Messina e in modo particolare la città di Reggio Calabria, la più colpita in assoluto nel suo hinterland collinare e settentrionale, tra la Costa Viola, Villa San Giovanni e l’Aspromonte, dove potranno cadere fino a 150mm di pioggia in poche ore.Cosa sono i cicloni tropicali?

La caratteristica essenziale è il cuore caldo (warm core), ben presente soprattutto nei bassi strati, con temperature oltre i +2°C +3°C rispetto all’ambiente circostante.

I cicloni tropicali (TLC, Tropical Like Cyclone) riescono a conservare una grandissima potenza durante il loro tragitto che spesso si traduce in una intensa attività convettiva al centro, dove si possono celare dei sistemi temporaleschi particolarmente violenti, e da venti molto forti e turbolenti con raffiche ad oltre 120 km/h, spesso sotto forma di tempesta.

Bruna Maria Antonia Primerano