All’Amb. BENASSI, saranno delegate le funzioni attribuite al Presidente del Consiglio in materia di sicurezza della Repubblica.

Post in Attualità, Italia, Politica

IIl Consiglio dei Ministri riunitosi giovedì 21 gennaio 2021(Seduta n. 93), sotto la presidenza del Presidente Prof. Giuseppe CONTE. Segretario il Sottosegretario alla Presidenza On. Riccardo FRACCARO, su proposta del Presidente Prof. CONTE, ha deliberato la nomina dell’Ambasciatore Pietro BENASSI a Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.                                                                                                                                  

Con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri al Sottosegretario Ambasciatore Pietro BENASSI saranno delegate, ai sensi dell’articolo 3 della legge 3 agosto 2007, n. 124, le funzioni attribuite al Presidente del Consiglio in materia di sicurezza della Repubblica.

Breve Curriculum Vitae dell’Ambasciatore Pietro BENASSI, “Autorità delegata” (*):

• nato il 7 giugno 1958 a Roma.                                                                                                              • 1980 Laurea Magistrale in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Padova.
• Dopo aver completato il processo di selezione, è entrato a far parte del servizio diplomatico nel 1984.
   Dal marzo 1984 ha lavorato nel dipartimento economico del Ministero degli Affari Esteri, prima nell’Unità Energia,
   Spazio e Ricerca e poi nella segreteria dello stesso dipartimento.
• 1986 primo trasferimento all’Avana come Secondo Segretario  per l’economia.
• 1990-1994 soggiorno a Varsavia come Primo Segretario nel periodo subito dopo la caduta del muro di Berlino.                              
• Dal 1994 al 1999 ha lavorato nel Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo con il grado di Consigliere di Legazione (VLR).
• 1994-1996 incarico nell’unità tecnica centrale dello stesso dipartimento; 
quindi riferisce direttamente al capo dipartimento in qualità di capo della segreteria del comitato direttivo e coordinatore per le questioni ambientali nei programmi di cooperazione allo sviluppo.
• Dal gennaio 1999 Consigliere presso la Missione Permanente d’Italia presso l’UE a Bruxelles.
• Dall’agosto 2002 Primo Consigliere presso l’Ambasciata Italiana a Berlino come Capo del Dipartimento Politico.
• Da settembre 2005 capo della Divisione America Latina del Dipartimento America.
• Da giugno 2006 capo dell’Ufficio della Segreteria di Stato con procura per l’UE e gli Stati europei.
• Da maggio 2008, Capo dell’Ufficio della Segreteria di Stato con autorità per il Mediterraneo, il Vicino e Medio Oriente e l’Asia.
• 31 luglio 2009 nomina ad Ambasciatore d’Italia a Tunisi.
• 16 maggio 2013 Nomina a Capo dell’Ufficio Ministeriale del Ministro degli Esteri.
• 2014 elevato al grado di ambasciatore.
• Dal 23 settembre 2014 Ambasciatore della Repubblica Italiana presso la Repubblica Federale di Germania.

• dal 28 agosto 2018 ha ricoperto le funzioni di Consigliere Diplomatico e Rappresentante Personale del Presidente/Sherpa per i Vertici G7/G20 (L’Ufficio del Consigliere Diplomatico assiste il Presidente nella sua attività in materia di relazioni internazionali in Italia e all’estero e, in generale, negli atti che attengono alla politica estera).

• Capacità linguistiche: parla, oltre la madre lingua, Spagnolo, Tedesco, Francese e Inglese.

L’Ambasciatore Pietro BENASSI è coniugato con la Signora Monica dalla quale ha avuto in dono due figli ed è Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

<><><><><> 

(*) “Autorità delegata”

Il Presidente del Consiglio dei ministri può delegare le funzioni che non gli sono attribuite in via esclusiva a un’Autorità delegata.

L’incarico di Autorità delegata può essere ricoperto da un sottosegretario di Stato o da un ministro senza portafoglio che non può esercitare ulteriori funzioni di governo.

La legge prevede che l’Autorità delegata informi costantemente il Presidente del Consiglio dei ministri sulle modalità d’esercizio delle funzioni delegate.

L’Autorità delegata fa parte del Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica (CISR) e presiede il Collegio di vertice, composto dal Direttore generale del DIS e dai Direttori dell’AISE e dell’AISI.