A Messina Interessante incontro accademico su “La comunicazione nell’era delle fake news”

Post in Attualità

Nell’ambito del << quarto incontro con la Scuola della Democrazia>>, organizzata dal Dipartimento Di Scienze Politiche e Giuridiche dell’Università degli Studi di Messina in sinergia con la Fondazione Nuovo Mezzogiorno, giovedì 13 febbraio alle ore 15.30 presso l’Aula “A. Campagna,” Dipartimento di Scienze Politiche e Giuridiche – Piazza XX Settembre 4. si svolgerà un incontro nel corso del quale il prof. Francesco Pira, docente di Sociologia afferente al Dipartimento di Civiltà antiche e moderne, parlerà di “La comunicazione nell’era delle fake news“.

‘incontro sarà introdotto dalla prof.ssa Patrizia Torricelli, Coordinatore della Scuola della Democrazia, e dal prof. Mario Calogero, Direttore del Dipartimento di Scienze politiche e giuridiche.

Il Prof. Francesco PIRA nato a San Cataldo (CL) il 9 agosto 1965 e residente a Licata (Agrigento), giornalista professionista dal 9 dicembre 1992, è attualmente docente e ricercatore in Sociologia dei processi Culturali e Comunicativi presso l’Università di Messina – Dipartimento di Civiltà antiche e moderne, nonché autore di numerosi articoli scientifici e di libri tra cui , scritto unitamente ad Andrea ALTINIER,  il volume << Giornalismi >> in cui viene evidenziato che oggi la comunicazione è un mondo che sta cambiando in maniera veloce e costante. Un cambiamento che sta coinvolgendo anche il mondo dell’informazione e del giornalismo. Fake news e misinformation sono due fattori entrati con forza sulla scena e che richiedono nuovi strumenti e nuovi modelli per riuscire a vincere le sfide del futuro che coinvolgono i media, ma anche la tenuta dell’opinione pubblica e della democrazia. Questo manuale è pensato per tutti gli operatori che lavorano con i mass media, in modo da comprenderne in profondità teorie, modelli e processi. Il volume offre, pertanto, un inquadramento teorico preciso con una successiva analisi dei trend in evoluzione e dei nuovi profili di lettori determinati dalla diffusione delle nuove tecnologie. In particolare, è presente un focus sui social network attraverso il quale non solo è possibile delineare le nuove forme di giornalismo, ma delineare anche le modalità con cui affrontare questi cambiamenti, esaminando aspetti come la post verità, le fake news e la misinformation. Non si tratta di una visione statica, ma di un manuale che vuole essere uno strumento di lavoro con la presentazione di case – history, matrici operative e percorsi innovati e sostenibili per conoscere in modo approfondito i media e le relazioni con aziende, istituzioni e social network.