UN'EUROPA CHE SIA UNA RETE DI REGIONI LIBERE. SUPERAMENTO DEL DIVARIO TRA NAZIONI GRANDI E POTENTI E NAZIONI PICCOLE E POLITICAMENTE IMPOTENTI

UN'EUROPA CHE SIA UNA RETE DI REGIONI LIBERE. SUPERAMENTO DEL DIVARIO TRA NAZIONI GRANDI E POTENTI E NAZIONI PICCOLE E POLITICAMENTE IMPOTENTI

27.06.2018    12:00 - 

di Virginisa Iacopino - 

L'EUROPA CHE IMMAGINIAMO IN UN PROSSIMO FUTURO NON SARA' UN'ALLEANZA DI STATI NAZIONALI, NE' SOLTANTO UN'AREA ECONOMICA COMUNE.PERSEGUIRE UNA POLITICA EUROPEA SIGNIFICA SOSTENERE UNA POLITICA REGIONALE AL FINE DI COSTITUIRE UN'EUROPA CHE SIA UNA RETE DI REGIONI LIBERE,E CIO' COINCIDE CON IL SUPERAMENTO DEL DIVARIO TRA NAZIONI GRANDI E POTENTI E NAZIONI PICCOLE E POLITICAMENTE IMPOTENTI (Walter Hallestein primo presidente della commissione per l'integrazione europea).

Ulrike Guerot,dirigente del dipartimento per la politica europea e la ricerca sulla democrazia dell'università austriaca scrive:le crisi che da anni si susseguono all'interno dell'unione europea sono dovute al "tradimento dell'ideale"dei padri fondatori.E' dal 2016 che i cittadini delle nazioni europee sono profondamente turbati e in preda all'angoscia e alla paura,sono confusi e frastornati e non riescono a capire dove sta la ragione,dove sta la verità,a chi bisognsa dare fiducia.

Dopo la crisi dell'euro con le sue pesanti conseguenze sociali,la cosiddetta "crisi dei migranti"è stata la scintilla che ha fatto esplodere in tutto il continente ed oltre,in dimensioni inimmaginabili,nuovi populismi e nazionalismi per il timore di una recessione economica ed ingerenze di nazioni extraeuropee che potrebbero danneggiare la sovranità che apparteneva ai re,agli imperatori che sovraneggiavano in modo assoluto senza limiti o contrasti.L'Inghilterra sovraneggiò a lungo sui mari.L'esercizio della sovranità è un atto di educazione civica e di civismo che costituisce alto senso dei propri doveri di cittadini democratici.Non può quindi essere atto di arroganza e strafottenza incivile nei confronti di chicchessia e quindi,a maggior ragione,nei riguardi del presidente di una repubblica parlamentare democratica.Ai sensi dell'art.1 della costituzione italiana la sovranità,e non il sovranismo,appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione senza scantonare.Le scelte della sovranità popolare derivano dal libero contrasto delle idee al quale ciascun cittadino ha il diritto di partecipare in forma singola o associativa senza  creare lotte di piazza illegali e incivili.Ma quanti ministri e sottosegretari italiani giurano di osservare lealmente la costituzione che non conoscono?Per quanto riguarda l'unione europea Pierre Rosanwall,sociologo francese,nel congresso del 6.4.2016 organizzato dal centro studi polacco kultura in collaborazione con l'ambasciata di Francia e  Varsavia ha dichiarato:L'Unione Europea è stata costruita su una menzogna di fondo per la quale oggi paghiamo un caro prezzo.L'Europa Unita è solo una unione di stati e non di cittadini sovrani che non hanno alcuna voce in capitolo perchè le decisioni vengono prese nel consiglio europeo che tra l'altro è privo di potere legislativo.In qualsiasi normale democrazia i cittadini,attraverso il cosciente libero voto,possono fare opposizione e mandare a casa un governo che non è più di loro gradimento e non merita la fiducia che gli era stata delegata.Ciò non può avvenire nell'Unione Europea in quanto appunto, come già detto,non è titolare di sovranità cioè non possiede un governo politico ma solo una commissione che ha il compito di garantire il rispetto dei trattati che le varie nazioni hanno  stipulato e firmato.E' la magistratura a cui spetta il controllo affinchè venga garantito il principio fondamentale dei diritti sociali fra i vari stati.

Ma succede,e speriamo che non possa più succcedere,che il consiglio europeo nei riguardi delle nazioni più deboli spesso rimane sordo alle decisioni condivise in riguardo alla solidarietà dei migranti provenienti dalla Libia,dalla Tunisia e dal Niger.Salvini chiude tutti i porti per non far sbarcare gli emigranti.I suoi elettori esultano e brindano per questa decisione; tra di loro ci sono politici ferventi cattolici.Vergogna all'ennesima potenza.L'Italia non ha saputo o voluto capire quali erano i propri interessi morali e commerciali nel mantenere gli accordi presi con Gheddaffi e mancò alla parola data.Il trattato di amicizia italo-libico garantiva un importante filtro nei confronti dei flussi migratori chedal sud del Sahara si dirigevano verso il Mediterraneo e l'Europa.La stabilità libica e del governo Gheddaffi era il presupposto per la pace dell'intera area mediterranea.Bisogna mettere in chiaro che il soccorso in mare è regolato,in maniera operativa,dalla convenzione del 1979 firmata ad Amburgo a cui partecipò anche Malta che poi si ritirò nell'attività da svolgere nella sua area di competenza lasciando il cerino nelle mani delle autorità italiane che hanno finito di tenerselo.La propaganda:L'Italia è stata lasciata sola nel soccorso degli emigranti non è del tutto vera ma è obiettivo di quelle nazioni dell'Unione Europea che applicano la teoria del sovranismo  che economicamente sono tornati indietro.Senz'altro secondo le previsioni di valenti economisti anche l'Italia farà questa fine a causa dei due movimenti che attualmente governano.Imperterriti vogliono imporre una politica nazionale sovranista-populista che danneggerebbe losvolgimenequilibrato delle politiche doganali,commerciali,fiscalimonetarie apportatrici di sfruttamento e sotto occupazione.Alle operazioni di salvataggio partecipano anche organizzazioni non governative (ONG) senza fine di lucro finanziate da donazioni e da elargizioni filantropiche.Alcune di queste sono sospettate di agevolare l'immigrazione clandestina proveniente da molti paesi africani,favorendo indirettamente i traffici di esseri umani,droghe,prostitute ecc.La Procura di Trapani ha sequestrato una ONG tedesca e il governo italiano ha predisposto un codice di condotta che ha ridotto drasticamente gli sbarchi.In Italia le motivazioni di carattere ideale-religioso sono seguite dalle Onlus Caritas,Comunità di Sant'Egidio,Nessuno tocchi Caino,Lega ambiente e Libera ecc.che non si sono prodigate ad intervenire sulla questione migratoria in collaborazione con le chiese Valdese ed Evangeliche perchè attraverso un loro progetto finanziato dalla CEI e dall'8 per mille beneficiano di enormi fondi la cui gestione non è trasparente.Papa Francesco,Papa della misericordia,che si porta da solo la borsa,che paga il conto dell'albergo,che va personalmente a comprarsi gli occhiali ha,come tanti eccellenti studiosi affermano,messo al centro della sua speculazione il povero come soggetto di diritti inviolabili.In realtà,come scrive la giornalista matematica Cecilia Calamani Bergoglio evita gli argomenti spinosi,rimane nel vago e scarica il barile sul giudizio di Dio.Celeberrima è la sua frase:chi sono io per giudicare i gay?La sua operazione è perfettamente riuscita.Egli può contare sull'asservimento di quasi tutta la stampa laica e della stragrande maggioranza del mondo cattolico mentre la minoranza lo contesta,si ribella.L'Ungheria e la Polonia patrie di ferventi cattolici devoti promuovono politiche di chiusura totale e di respingimento verso gli emigranti.Nel 1953 Budpest fu sconvolta da moti contro il regime comunista perchè gli ordini religiosi volevano impedire la collettivizzazione dei loro privati territori.Il principale fomentatore della ribellione Cardinale Joseph Mindszemty fu condannato all'ergastolo.Raffaele Gargano,laureato in scienze storico-religiose presso l'università La Sapienza di Roma ci fa conoscere che la chiesa cattolica ogni anno presenta allo stato italiano un conto salato che si aggira intorno ai 6 miliardi di euro e Papa Francesco continuamente propaganda una chiesa povera,per i poveri.Nulla è cambiato.Se si andasse a spulciare e nemmeno profondamente ogni capitolo di spese a favore della chiesa cristiana e si controllassero i bilanci di ogni diocesi si arriverebbe ad una cifra imponente anche a voler essere prudenti.Odifreddi,Curzio Maltese e tanti altri si interessano di questa questione.La chiesa cattolica,così ricca e potente,da sola potrebbe accogliere tutti gli emigranti.Emiliano Fittipaldi giornalista di inchiesta scrive:del Papa che è venuto "dalla fine del mondo" sappiamo quasi tutto o meglio,conosciamo a fondo il lato rivoluzionario illuminato dalla stampa italiana e internazionale.Molto meno si discute dall'altro lato del pontificato dell'Argentino caratterizzato da contraddizioni profonde,errori gravi

del governo della Santa Sede,dei fallimenti sostanziali nella riforma della Curia e in quella della trasparenza finanziaria.Nella guerra del denaro sporco e del suo riciclaggio c'è stato molto fumo e poco arrostro.A spostare il voto a destra populista sono stati e continuano ad esserlo i membri dell'unione cristiana democratica del cosiddetto asse di ViSegrad che non vuole sentire parlare di accoglienza e di redistribuzione degli emigranti.Cosa dire di Salvini che per farsi propaganda di essere cristiano ha sempre il Rosario in mano e giura sul Vangelo.Non è valido il suo ragionamento becero prima gli italiani e poi gli altri.Bisogna dire e operare prima con tutte le persone che hanno necessità di essere aiutati per sopravvivere e successivamente progredire.Storia economica,storia politica e storia delle religioni devono essere intrecciate per poter capire cosa sta succedendo in tutta l'Europa e non solo.Probabilmente se non ci fosse stata la persecuzione del Vaticano e le scomuniche che consideravano peccatori mortali i comunisti,l'Italia non avrebbe visto questo disastro.Non si sarebbe verificato il dualismo Nord-Sud costruito dal Conte Camillo Benso di Cavaur detto gatto in agguato artefice dietro le quinte dell'impresa dei mille che portò alla fasulla unità d'Italia.Egli anticlericale lucidamente,nel letto di morte,accettò dal frate francese Marocco gli estremi conforti religiosi.Senz'altro ancora brucia nel fuoco dell'eterno inferno per tutti i massacri commessi.Nunzio Ciraldo Fraiunco,incapace di intendere e di volere (lo scemo del paese) fu arrestato perchè girava per le strade soffiando una trombetta di latta e cantilenando:cappedoti guadolattivi l'ura du giudiziu s'avviicina,populu non mancari all'appellu.Saremo capaci noi sani di mente di non mancare al prossimo appello elettorale per sconfiggere il sovranismo populista.Enorme fu il saccheggio coloniale subito dal Sud per mano del Piemonte predatorio che fece sorgere la cosiddetta questione meridionale che affondò completamente il Sud che mancava di strade asfaltate e di rete ferroviaria costrita al Nord con l'utilizzo delle ricchezze della monarchia borbonica a vantaggio di quella stracciona sabauda.Nell'Italia settentrionale trionfa il centro-destra a traziione leghista grazie alla speculazione anti emigranti anti-UE tedesca.Al Sud dilaga il movimento 5Stelle perchè principalmente ha promesso il reddito di cittadinanza,cioè a dire mance di elemosina umiliante e offensivo.La Lega di Salvini è un partito nazi-fascista radicato e strutturato al contrario di quello grillino che col tempo, se durerà questa pacchia elettorale,forse potrebbe superare il suo maestro Salvini.Il terreno fertile in cui pesca questo dualismo è il rafforzamento nazionale della mafia e della ndrangheta che dalla Sicilia,Calabria e Campania è salita al Nord dove felicemente ha contratto il suo matrimonio unendo promisquità economica legale e illegale.Rosy Bindi giustamente si chiede:come mai,nonostante la forte pressione dei fenomeni mafiosi da parte della magistratura e delle forze dell'ordine risulta ancora elevatissima la loro capacità di penetrazione nei settori mai toccati nel passato?Ciò è dovuto perchè le mafie anche dopo periodi di crisi trovano sempre nuove forme di legittimazione sociale.L'Italia è diventata un pratico laboratorio di destra populista sovranista antieuropea .Ma il ricatto di uscire dall'euro,diventato il capro espiatorio per tutti i mali,per adesso,tra tira e molla,non ha funzionato.Alla razzista dell'ultra destra Marin Le Penn, ottima amica e alleata di Salvini,i francesi hanno saputo dire di no alla sua ascesa politica cosa che non hanno saputo fare la maggior parte degli elettori italiani che vogliono far finire la "pacchia"agli emigranti.Girelli,giustamente scrive:di quale pacchia si parla?Gran parte degli irregolari dopo gli sbarchi vengono sfruttati (ma non solo) per riempire le tavole degli italiani.Lavorano sotto il più becero caporalato in una ottantina di distretti agricoli da Nord al Sud,trasferendosi da una regione all'altra seguendo il ritmo delle stagioni.La paga è più o meno la stessa in tutta Italia,dai tre ai cinque euro all'ora con turni infernali.A nessuno sfugge questo fenomeno.Mi torna in mente la lunga marcia dei raccoglitori di uva messicani portati in California come clandestini per raccogliere l'uva di immense coltivazioni per paghe inesistenti.Alla testa del corteo stava Bob Kennedy.Storicamente la sostanza del populismo è sempre stata la stessa cambia solo la maschera.Il gruppo dei populisti utopisti di Dostoievky si riuniva,per culturalmente confrontarsi e discutere,nel circolo culturale dei nobili e degli intellettuali slavofili.Mescolavano misticismo,psicologia economica ma difendevano solamente i loro interessi di aristocratici terrieri.Si ammettevano la necessità di alcune riforme politiche e sociali come ad esempio la condanna della servitù della gleba e fu per questo che furono arrestati e condannati a morte non eseguita perchè di fronte al plotone di esecuzione vennero graziati e deportati in Siberia per eseguire lavori forzati.Il filosofo e pensatore politico russo Lavrov,teorico del socialismo umanitario,mise in evidenza che la liberazione della schiavitù non poteva avvenire con le riforme dei populisti liberali ma era necessario l'appoggio di intellettuali rivoluzionari che dovevano "andare al popolo" lavorare insieme e vivere come esso nelle luride baracche per comprendere la miseria e così agendo avrebbero concretamente potuto diventare forza socialista per il popolo e con il popolo.Circa la politica pseudosinistra di Renzi Germano Dottori,cultore di studi strategici all'università Luis Guido Carli di Roma,nel 2016 scrisse i risultati della strategia di Renzi sono deludenti mentre egli apriva alla Francia ampi spezoni del sistema produttivo italiano finiva nelle grinfie dei famelici competitori d'oltralpe:dalle assicurazioni Generali alla Telecom,alle banche in crisi,all'azienda che gestisce la rete ferroviaria italiana.L'attacco agli istituti di credito che persiste è fra tutti quello che potenzialmente è il più insidioso dal punto di vista delle difese delle residue capacità italiane di finanziare con il risparmio nazionale la ripresa dell'Italia.Quote significative dei nostri depositi giacenti nelle banche sono passate sotto il controllo francese come la Cariparma e sono stati già utilizzati per finanziare operazioni ostili ai nostri interessi finanziando progetti che negli anni successivi,speriamo che ciò non succeda,danneggerebbero l'Italia.Andrea del Monaco,esperto di fondi europei,giornalista e saggista,scrive:dal 2008 austerità,fondi salva stati e prestiti BCE hanno accollato a Grecia,Spagna e Italia i costi esorbitanti del sistema bancario tedesco che aveva elargito enormi quantità di credito alle economie dei paesi periferici che hanno usato una considerevole parte dei finanziamenti ricevuti per importare beni prodotti dalla manifattura tedesca.Ma perchè un paese virtuoso come la Germania ha prestato soldi a un paese poco virtuoso come la Grecia?Probabilmente lo scopo vero non era ricevere interessi sul capitale prestato,ma costringere la Grecia a svendere il proprio patrimonio per onorare i propri debiti:infatti dovette svendere 14 dei suoi porti e i cittadini greci avevano potuto comprare una Wolkswagen tramite il prestito di una banca greca che a sua volta aveva ricevuto un prestito da una banca tedesca.Che bel marchingegno!Compromessi e intrallazzi nei vari governi non mancarono e non mancheranno mai quindi non c'è da illudersi dei governi cosiddetti trasparenti.Affinchè ciò si potrebbe verificare è necessario tessere un tessuto culturale con il quale non si è soli senza prospettive,senza progetti per il futuro per questo è necessario recuperare la vera identità del comunismo cosmopolitico uscendo dal suo periodo nebbioso nel quale domina il "si salvi chi può".E no! salviamo i propositi universali per affrontare il populismo sovranista e lavorare con passione e civiltà senza reciproci insulti vergognosi e anticristiani.Tornando al passato clamoroso e intrallazista fu quello del Presidente della Repubblica Cossiga che avvertì Donat Cattin,ministro del lavoro,vice segretario della D.C.,che suo figlio Mario era un terrorista di prima linea appartenente al gruppo che assassinò il Giudice Alessandrin dopo di che si rifugiò in Francia.Berlinguer,cugino di Cossiga,raccolse le firme per il rimpatrio del terrorista.Per saperne di più consiglio la lettura del libro di Pasquale Chessa:Italiani sono sempre gli altri.Per molti secoli la più diffusa forma di rappresentazione cartografica non ha riguardato  la terra ferma ma per lo più gli spazi marini.Le carte nautiche indicavano con linee rosse i venti e i pericoli a cui generalmente si andava incontro durante la navigazione.Nel disegno di queste carte i portoghesi erano formidabili maestri .Per quanto riguardava la costa e il suo entroterra fantasiose erano le loro immaginazioni leggendarie.Nella moderna storia delle relazioni internazionali le rivalità tra potenze terrestri e marittime dell'Europa mediterranea,snodo commerciale che si estende dalle tende dei beduini fino all'entroterra del Sahara e del Nord Europa,oggi costituisce non una frontiera ma uno spazio diventato difficile da condividere.Il flusso più massiccio migratorio proviene dall'Eritrea colonizzata da Mussolini che tolse alla popolazione locale la negazione dei loro diriti umani arrogantemente egli diceva:il Mediterraneo tornerà nostro così come Roma papale che diventerà il faro della civiltà del mondo.Convinzione che ribadiva continuamente nei suoi discorsi.La Libia fu il miraggio coloniale di Mussolini.Giolitti non dava retta agli esperti che ritenevano la Tripolitania il più povero paese del mondo ma poteva offrire ai disocupati del mezzogiorno,ai braccianti padani sfruttati e mal nutriti e a tutti gli scontenti del paese la speranza di una terra in cui trovare lavoro agricolo.Dunque,perchè non conquistarla?Le masse si opposero ploclamarono scioperi non volevano andare a combattere.Mussolini capisce che cavalcare la tigre era vantaggioso.Voltò pagina e divenne interventista nella guerra d'Etiopia.Afferma:la guerra sta all'uomo come la maternità sta alla donna.Il gioco di Mussolini diventa per le masse sempre più convincente.Si vendono cartoline postali che esibiscono la nudità delle belle etiopiche mentre una canzone diventa popolare (faccetta nera).L'opposizione inglese all'aggressione è elevata.La ricca Inghilterra,pur possedendo un immenso impero,rifiuta all'Italia "un posto al sole".Mussolini riunisce i suoi squadristi e afferma nel suo infervorato discorso in Piazza Venezia di Roma:con l'Etiopia abbiamo pazientato 40 anni!ora basta!Sulla piazza avvengono scene deliranti,i gagliardetti sventolano freneticamente.Mussolini aggiunge:che nessuno si illuda di piegarci senza aver duramente combattuto!La guerra comincia.Il Negus denuncia alla Società delle Nazioni il massacro di donne , fanciulli e vecchi.Altiero Spinelli,Ernesto Rossi ed altri valorosissimi antifascisti lo scrivono come è andata a finire con il regime fascista dove tutto era nello stato e nulla esisteva di umano al di fuori di esso.Lo scrittore Roberto Saviano,con grande semplicità ci mette in guardia che quello che è successo ieri non è arrivato come una meteorite inaspettata così come quello che verrà domani dipende da quanto oggi riusciremo a mantenere la calma perchè essa servirà alla maggioranza che in buona fede,perdendo la testa hanno votato i due movimenti nazional populisti sovranisti.Molti sono gli elettori che ancora non possono capire che populismo sovranista è sinonimo di servitù ai capi che lo guidano.Allora che fare?Spetta alla sinistra di tutti coloro che si dichiarano comunisti ritrovare una solidissima compattezza.Roberto Saviano potrà essere la nostra guida per combattere senza tregua contro i razzisti che hanno perso la loro umanità .Alla "pacchia" di Salvini,Roberto Saviano risponde:che pacchia è comprare un posto su un gommone,essere schiacciati,compressi su queste imbarcazioni,stare seduti sui loro bordi,gambe penzolanti,che pacchia è quando il gommone non regge più?Che pacchia è quando tra Malta,Italia e resto d'Europa si tenta di scaricare la responsabilità sugli altri per allontanarla da sè e si impedisce di approdare per il salvataggio dei naufraghi.La legge disumana Bossi-Fini ha fatto la fortuna dei trafficanti di esseri umani per cui il continente africano è visto come una minaccia migratoria terroristica.Alcuni dirigenti del Partito Comunista Italiano tra i quali Pajetta avevano intessuto buoni rapporti in Africa grazie agli interventi mirati delle cooperative rosse.Ormai,purtroppo,sono molti gli italiani che considerano l'emigrazione come un'invasione di cavallette.Tutto ciò è stato determinato da Salvini giustamente definito pericolosa mina vagante nella geopolitica mediterranea.E' questa la ragione per cui sta succedendo che diminuiscono gli alleati in ambito comunitario e aumentano gli istigatori come ad esempio Viktor Orban che nel1981 partecipò al movimento polacco di Solidarnosc anticomunista costituito da piccoli proprietari indipendenti.Nel 1998 si candidò alle elezioni e divenne capo del governo.Licenziò senza spiegazioni gli impiegati pubblici suoi rivali;privatizzò le pubbliche industrie e continuò indisturbato nel suo operato scorretto grazie al suo referendum popolare fece entrare l'Ungheria nella Nato per coinvolgerla nella crisi del Kossovo e della Iugoslavia,appoggiò gli Stati Uniti nella guerra dell'Iraq.Liberamente Orban confessa,dopo diverse compromettenti intercettazioni telefoniche che aveva vinto le  elezioni grazie alle menzogne e alle minacce contro gli oppositori così come oggi è avvenuto per la elezione di Erdogan spietato affarista senza scrupoli.Il nazionalismo torna a farsi largo in Germania perchè Merkel è stata tradita dal suo stesso partito da parte dei membri dell'Unione Cristiano Democratica per le porte aperte ai migranti.Cambiamento simile si è verificato in Francia con la vittoria di Macron che aveva annunciato in campagna elettorale di non voler cedere alle tendenze antimigrazione che avevano fatto grande il partito di Marine Le Pen.Afferma Salvini che,finita l'odissea, come tutti sappiamo, dell'Aquarius approdatoi al porto di Valencia adesso non siamo più zerbini dell'Europa e finalmente tedeschi,francesi,belgi,olandesi ci ascoltano.Salvini detta la linea rivendicando un protagonismo italiano.Ironicamente ringrazia il governo spagnolo e provocatoriamente si augura che esso ne accolga tutti gli altri che sbarcheranno perchè Roma continuerà a tenere i suoi porti chiusi.Roberto Saviano ci chiede "vieni via con me".Siamo in tanti,ma a molti manca il coraggio di farlo per questo si danno alla macchia offuscano la luce del sole e perfino quella della luna che gli farebbe,illuminandoli,ritornare ai valori e non subire il facile scendere nei gironi infernali imbiancati dalla polvere cocaina che sniffano senza capire o non voler capire che la polvere salvifica è quella delle stelle di cui tutti siamo figli come affermava Margherita  Hack di cui sono stata allieva in un corso di aggiornamento;tra noi due ci fu una forte reciproca intesa di " atei  devoti" credenti alla religiosità dell'anima e non alle frottole su di essa intessute dalle religioni speculative.Grazie Roberto che,con la tua grande umanità,sai scavare nelle ferite vecchie e nuove che affliggono in particolare il nostro paese in cui oggi l'unità nazionale è quella della politica sbagliata populista  sovranista con a capo il ministro degli interni che vuole togliere la scorta a Saviano nella speranza che faccia la fine del giurista Marco Biagi ucciso dai brigatisti "rossa" e per questo motivo che suo figlio Lorenzo non perdonerà mai le istituzioni che l'avevano abbandonato.Bisogna tenere alta l'attenzione pensando a Saviano e ai suoi pericoli.Lorenzo ricorda bene che arrivava a scuola con la scorta e che suo padre stretto stretto lo teneva per mano.I giudici che hanno indagato e indagano sulla camorra e sui narcos vanno protetti dallo stato.Errore grave ha commesso Marco Minniti che ha privato Ingroia dei suoi angeli custodi.E' dal Sud che dovrebbe partire la nuova rivoluzione riscattatoria perchè è qui che vengono scritte le regole economiche delle mafie che gestiscono i capitali e arrivano in Germania come è stato dimostrato dalla strage di Duisburg.Saviano non ha scritto bugie quando ha messo in evidenza che la Lega Nord interloquisce con i poteri politici,con gli imprenditori corrotti,con i nazionalisti nazisti internazionali.E' necessario educare i giovani che si affacciano al mondo del lavoro che senz'altro si troveranno di fronte ad una serie di difficoltà di ordine pratico e addirittura esistenziale e non sanno ragire con onestà d'intenti e chiarezza di idee in questa odierna società in continuo divenire.Solo così si potrà arginare il pericolo che deriva dalla confusione e riduce molti giovani ad essere vittime.Arriverà il risorgimento morale,civile,politico dove tutti sapranno rispettare i principi sanciti dalle costituzioni democratiche che garantiscono proficuo lavoro onesto di cooperazione per il rispetto reciproco di pace duratura.Assurdo,anticostituzionale e pericoloso è il censimento così come l'ha proposto Salvini per quanto riguarda la romanologia.Le etnie degli zingari sono tantissime(Sinti,Rom,Romanichais,Kalè ecc.)perseguitati a incominciare dal 1700 perchè si voleva spogliarli dalle loro tradizioni e dalle loro usanze rinunciando alla loro vita di nomadi,andare in chiesa,vestirsi come la popolazione comune da ciò nacque lo storico odio e il disprezzo nei loro confronti finirono nel mirino dei nazi-fascisti insieme al popolo ebraico.Per capire la secolare tragedia degli zingari vi consiglio di recuperare la bellissima canzone "Zingaro" con cui si canta tutta la loro storia.Scrivo alcuni versi:zingaro chi sei,figlio di Boemia.Dimmi tu perchè sei venuto qui....la mia terra ormai non esiste più.....questo è il canto di chi non conosce frontiera......e tu perchè piangi così io son vecchio ormai e rimango qui.Odifreddi nel 2007 fu candidato alle primarie del Partito Democratico di sinistra su pressione di Veltroni,fu eletto.Mise in evidenza,con ripetuti tentativi,che il P.D.aveva perso la sua caratteristica diventando clericale e non accettò di essere candidato nelle liste elettorali.Disse di sentirsi vicino alle idee comuniste e di ritenere che la struttura elettiva e deliberativa applicata dalla Russia è un buon esempio.Sostenne l'abolizione del concordato tra stato e chiesa e affermò che la sede papale doveva essere non a Roma ma a Gerusalemme.Egli crede in un solo Dio,la natura,madre onnipotente generatrice del cielo e della terra,di tutte le cose visibili e invisibili e che l'universo è scritto in forma matematica,e i caratteri sono triangoli e cerchi per cui la geometria è tanto concreta e sensoriale in contrasto con le altre discipline astratte e cerebrali ma essenziali per la cultura.Per quanto riguarda il problema censimento ci ricorda:"in quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra" così si legge all'inizio di uno dei Vangeli,speriamo che l'idea di Salvini di censire tutti i Rom non gli sia venuta da questo decreto.Sta forse pensando al loro esilio in attesa di partorire campi di concentramento e di sterminio?

 

 

27.6.2018     Virginia Iacopino

 

 

Cerca nel sito