Melito Porto Salvo Liceo-ITC-Agraria/ Incontro con l'autore, 'All'ombra dello Scapparrone' di Rosa Marrapodi/Quella sana rappresentazione della realtà umana

Melito Porto Salvo Liceo-ITC-Agraria/ Incontro con l'autore, 'All'ombra dello Scapparrone' di Rosa Marrapodi/Quella sana rappresentazione della realtà umana

09 aprile 2018     21:05

Posted by Domenico Salvatore-

**************************

Le classi 3^ e 1^ A, dopo aver letto “All’ombra dello Scapparone”, Editrice Calabria Letteraria, Soveria Mannelli, CZ, testo di narrativa in adozione, hanno avuto un interessante rendez-vous con la sua autrice

Nei giorni scorsi “Incontro con l’autore”, o meglio con l’autrice nelle vesti della prof.ssa Rosa Marrapodi di Bruzzano Zeffirio

Melito Porto Salvo/Incontro con l’autore all’Istituto Superiore “T. C. Giovanni Familiari” 


Nei giorni scorsi “Incontro con l’autore”, o meglio con l’autrice nelle vesti della prof.ssa Rosa Marrapodi di Bruzzano Zeffirio, all’Istituto Tecnico Commerciale Di Melito P. S., sezione dell’I.S. ”Tenente Col. Giovanni Familiari”, diretto dal Preside Domenico Zavettieri.

Le classi 3^ e 1^ A, dopo aver letto “All’ombra dello Scapparone”, Editrice Calabria Letteraria, Soveria Mannelli, CZ,testo di narrativa in adozione, hanno avuto un interessante rendez-vous con la sua autrice, la Marrapodi, appunto.

Guidati dalle proff. Anna Maria Denaro, Maria Alati, Carmelita Laganà, Laura Borrelli e Mariella Gurnari, gli alunni hanno trovato elementi di analisi e di riflessione nel contesto storico delle varie tematiche contenute nel libro, rapportandole a quelle dei nostri giorni.

Un parallelo davvero sentito, colto alla luce di una sorprendente sensibilità e maturità di pensiero, che hanno evidenziato capacità di ricerca e di sintesi, frutto d’intelligenti esercitazioni scolastiche, onore e merito delle proff. che hanno seguito i loro alunni in tale nonsempre facile percorso, che richiede passione e costante applicazione da parte loro ma anche daparte degli studenti.

La prof.ssa Marrapodi, sebbene in pensione da un decennio, ancora legata alla sua scuola per aver insegnato una vita negli Istituti Tecnici del territorio, si è piacevolmente intrattenuta con le citate classi, soffermandosi sul valore della civiltà contadina di un tempo, povera ma laboriosa ed onesta.

Attraverso il colloquio con gli studenti l’autrice si è potuta rendere conto di quanto intensamente essi siano entrati nell’atmosfera del libro, la cui anima hanno colto e fatta propria, interpretandola ed esponendola con acute quanto attente domande ed osservazioni.

Non nuova a questi diretti incontri con il mondo della scuola, la Marrapodi ha recentemente pubblicato “Radici tra i ruderi della Rocca Armenia”, 2017 – Artemis Srl – Reggio Calabria, altro testo di narrativa, altra sana rappresentazione della realtà umana, storica,economica del nostro territorio.

Critico letterario, poetessa, saggista ed antropologo, si dedica anche al giornalismo, collaborando con “La Voce delSud”, periodico dell’area grecanica, e con “deliapress.it” quotidiano on line, Area Ellenofona, periodico dell’UTE-TEL-B. 
                                                 

Cerca nel sito