GIUSEPPE TUSCANO, un collaboratore esemplare, coerente fino alla morte,animato di ideali mai abbandonati,

GIUSEPPE TUSCANO, un collaboratore esemplare, coerente fino alla morte,animato di ideali mai abbandonati,

 31.07.2018  16:00 - 

ELIO COTRONEI RELEASE - 

L’UTE-TEL-B

(Università per la Terza età e per il Tempo Libero della Bovesìa)

esprime il proprio cordoglio per la grave perdita di

GIUSEPPE TUSCANO

un collaboratore esemplare, compagno di centinaia di eventi,

uomo coerente fino alla morte, animato di ideali mai abbandonati,

testimone di un passato che ci ha aiutato a raccontare.

Moralmente ineccepibile, lascia un ricordo indelebile in tutti noi.

                                                                                                     Il Presidente

                                                                                                 prof. Elio Cotronei

 

E' QUESTO IL MANIFESTO CHE L'UTE-TEL-B HA DEDICATO A GIUSEPPE TUSCANO,  CHIAMATO  SIMPATICAMENTE PEPPINO DI PAGGHIAPULI PER LA SUA LONTANA RESIDENZA IN LOCALITA'  PAGLIAPOLI (PALEA POLIS).

 

Domani alle ore 17:30 il corteo muoverà dalla casa dell'estinto, verso piazza Municipio in Bova Marina per l'ultimo saluto. La bandiera del PCI che rappresentava il suo ideale lo accompagnerà, gli inni a lui cari riecheggeranno nella principale piazza del suo paese. Poi verso l’ultima dimora senza intermediazioni

Così Peppino voleva essere salutato.

Coerente con i suoi ideali fino all’ultimo, educato in una generazione in cui non erano abituali i cambiamenti di fronte per convenienza, è un esempio rispetto al degrado di valori e ai cambiamenti disinvolti di facciata.

Lo abbiamo avuto compagno in politica, l’abbiamo visto in sofferenza di fronte a cambiamenti che non avevano il segno di quel riscatto sociale, di quell’emancipazione che erano in cima ai suoi ideali.

Peppino è stato per noi una risorsa, un testimone di un passato fatto di lotte, di sofferenza, di esperienza ricca di implicazioni da tramandare: di fronte ad una ricerca su tradizioni, usi, modalità di realizzazione, pratiche contadine, consuetudini gastronomiche, ecc. era la nostra fonte.

Nei trent’anni di attività dell’Università per la Terza Età, lo abbiamo avuto sempre collaboratore paziente e instancabile fino a qualche anno addietro, fino a quando si sono sentiti i segni del tempo e la condizione di salute cominciava a vacillare. Circa 106 viaggi in Italia e all’estero lo hanno visto partecipe attivo.

Ci ha dato molto, gli abbiamo restituito anni intensi di vita, la gioia della scoperta oltre i confini angusti del proprio paese, ci siamo dati l’occasione di vivere meglio questa vita che è unica e irripetibile.

Spirito giovane, fin a qualche anno addietro, e così lo vogliamo ricordare.

Qualche foto eloquente di vita vissuta in viaggio e durante le attività culturali

   

 

Cerca nel sito