"A VALERIA", dedica poetica di Teresa Carmen Romeo

"A VALERIA", dedica poetica  di Teresa Carmen Romeo

7.11.2017  8:30 - 

da Francesca Martino

 

A Valeria

 

Si lasciano cadere secche le foglie al primo vento d'autunno.

Volteggiano nell'aria sono libere farfalle.

Si abbandona al sonno la terra, tacciono gli uccelli. 

È novembre forte il respiro del vento. 

I rami si spogliano, dall'albero della vita vien giù una candida anima.

Danza con le foglie. 

Più su delle nuvole, alle porte del Paradiso l'accolgono gli Angeli.

Il loro coro si alza fino al trono dell'Altissimo.

Riposa tra le braccia di Dio

l’amorevole figlia,

ritornata alla casa del Padre

il suo sorriso risveglia una nuova primavera...

ma nei cuori resta un triste autunno.

                                                                                        Teresa Carmine Romeo

 

Un pensiero per la dolce Valeria, mamma di due ragazzi, i quali ho seguito nel mio percorso di catechista e animatrice. Una donna dai modi eleganti e pieni di garbo. Col suo sorriso donava serenità. 

 

La mia conoscenza va a ritroso, al tempo della scuola amata figlia della mia cara maestra. La poesia permette, nell'unico modo a me possibile, di porgere il mio cordoglio al marito, ai figli, alla madre e a tutta la sua famiglia, che piange la grave perdita di questa giovane vita volata via molto presto. 

 

A Valeria, che ho stimato e voluto bene, do un arrivederci perché, a persone come lei, è impossibile dire addio.

Cerca nel sito