Strasburgo - Proposta di risoluzione del Parlamento europeo sull'armonizzazione della normativa in materia di confisca dei beni alla criminalità organizzata

28.05.2016 20:39

Il Parlamento europeo,

–  vista la sua risoluzione sulla criminalità organizzata, la corruzione e il riciclaggio di denaro ,

–  vista la direttiva 2014/42/UE,

–  visto l'articolo 133 del suo regolamento,

A.  considerando che la criminalità organizzata rappresenta una minaccia per cittadini, imprese e per l'economia dell'Unione europea;

B.  considerando nell'aprile 2010, tramite il programma di Stoccolma, l'Unione ha tracciato le sue priorità per il periodo 2010-2014 nell'ambito della protezione dalle forme gravi di criminalità organizzata; che a tale programma ha fatto seguito, nel 2014, la direttiva relativa al congelamento e alla confisca dei beni strumentali e dei proventi da reato nell'Unione europea, il che ha dimostrato il crescente interesse delle istituzioni in proposito;

C.  considerando che già nel 2013 il Parlamento aveva suggerito la necessità di un rafforzamento della normativa;

D.  considerando che il profitto economico è lo scopo principale delle azioni poste in essere dalle organizzazioni criminali; che è necessaria una risposta comune volta a contrastare l'utilizzo dei beni frutto di attività criminose; che la criminalità organizzata ha carattere transfrontaliero e vi è un lento recepimento delle disposizioni europee da parte degli Stati membri;

1.  chiede alla Commissione di armonizzare la normativa al fine di pervenire a una risposta comune.

Cerca nel sito