Roccabernarda (Kr), eroico gesto di due carabinieri, che si calano nel burrone per soccorrere due donne, vittime di un incidente

01.06.2016 20:56

 

 

Roccabernarda (KR), automobile cade in un burrone: i Carabinieri (liberi dal servizio), della Compagnia di Petilia Policastro, si calano con una fune e salvano madre e figlia, ricoverata al "Ciaccio-Pugliese di Catanzaro, in prognosi riservata

 

Nel pomeriggio del 31.05.2016, sulla SP 58, nei presi del bivio Gazzani, nel territorio del comune di Roccabernarda, una Fiat- Punto, condotta da una donna, con a bordo la propria figlia di soli 16 anni, per evitare un’autovettura che veniva dalla parte opposta, andava a collidere con il muretto che delimitava la carreggiata, perdendo il controllo dell’auto ed andando a impattare violentemente, rompendolo, il muretto sul lato opposto che, a seguito del colpo, non riusciva a contenere il mezzo che cadeva nel burrone sottostante per circa 15 metri.

Due Carabinieri della Stazione di Roccabernarda, liberi dal servizio, che casualmente transitavano proprio nei pressi del luogo del sinistro, allertavano immediatamente i colleghi della radiomobile e della Stazione di Petilia Policastro, con i quali, intervenuti immediatamente, e con l’ausilio di alcuni passanti che fornivano una fune, si calavano nel burrone, prestando i primi soccorsi alle due donne e riuscendo materialmente a tirare fuori dalle lamiere la più giovane.

Nell’immediato venivano altresì allertati i Vigili del Fuoco e l’Elisoccorso dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro, dove tuttora è ricoverata, in prognosi riservata, anche se non in pericolo di vita, la sfortunata conducente della Fiat Punto, mentre i militari operanti riportavano delle lievi escoriazioni.

 

Petilia Policastro, 01.06.2016

Cerca nel sito