Reggio Calabrtia - Rateizzazione dei debiti tributari e delle relative sanzioni

13.06.2016 18:42

posted by Elio Cotronei   -  

Una buona notizia per i contribuenti in difficoltà che vengono facilitati nel pagamento. Poco nella complessità delle problematiche fiscali, ma certamente utile.

Urge un intervento più strutturale e di respiro nazionale, a nostro avviso, che elimini gli aspetti vessatori e gli atteggiamenti arbitrari che determinao contenziosi impossibili da affrontare per molti cittadini. Vedi il caso delle valutazioni degli immobili. Se più ti fanno pagare più guadagnano è ovvio che avviene questo. IL cittadino deve respirare equità non sentirsi vessato.

La nota

In relazione alla proposta di legge di iniziativa dei consiglieri regionali Battaglia, Aieta, D’Acri e Neri in materia di rateizzazione dei debiti tributari e delle relative sanzioni, approvata all’unanimità nel corso dei lavori odierni, tutt’ora in corso, dalla seconda Commissione consiliare, il proponente Domenico Battaglia osserva: “Si è consumato un passaggio importante dal punto di vista sociale, in quanto la legge, che muove nella direzione di riformare il sistema di rateizzazione dei debiti tributari non più consono all’attuale contesto territoriale ed alla realtà economica che lo caratterizza, è stata pensata proprio nell’ottica di venire incontro alle esigenze dei contribuenti in difficoltà. S’ampliano, con il provvedimento, le possibilità di accesso al beneficio che, in base alla normativa vigente, sono previste solo per i debiti superiori ai 2000 euro e senza differenziazioni legate alle fasce di reddito del nucleo familiare. Invece, senza  con questo alterare gli elementi a tutela delle ragioni  creditorie dell’Ente- continua Battaglia-, la proposta di legge adegua l’istituto alle esigenze del contribuente che si trovi in condizioni disagiate, così come saranno definite con deliberazione successiva da parte della Giunta regionale chiamata da qui a poco a redigere un regolamento specifico. Infatti, una volta ricevuto un avviso di accertamento, per il contribuente si apre la possibilità di essere autorizzato al pagamento in forma rateizzata del debito tributario accertato o derivante dall’avvenuta irrogazione di una sanzione amministrativa tributaria comprensivo di sanzione, interessi o oneri accessori. Il tutto per una somma che deve essere superiore a 200 euro per le persone fisiche e a 800 euro per le organizzazioni”.          

 

cc                                             L’Ufficio Stampa  del Consiglio Regionale

Cerca nel sito