Reggio Calabria - Attività dei Carabinieri nel week end

23.05.2016 18:47

21 maggio 2016, in Reggio Calabria, i Carabinieri della Stazione Modena hanno tratto in arresto BEVILACQUA Massimo, di anni 39 da Reggio Calabria, già noto alle FF.OO., per aggravamento della misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali con conseguente carcerazione, su ordine della locale Procura della Repubblica, a seguito delle numerose violazioni della citata misura alternativa.

 

 

21 maggio 2016, in Melito di Porto Salvo (RC), i Carabinieri della locale Compagnia hanno tratto in arresto FLAVIANO Antonino, di anni 33 da Melito P.S., e MODAFFARI Francesco, di anni 24 da Roghudi, per i reati di tentata estorsione in concorso, produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope, in esecuzione agli ordini di carcerazione emessi nei loro confronti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Calabria, poiché condannati ciascuno ad anni 2, mesi 6 e giorni 29  di reclusione in regime domiciliare ed €.2.200,00 di multa

 

 

21 maggio 2016, in Rosarno (RC), i Carabinieri della Tenenza hanno tratto in arresto CAMINITI Rosario, di anni 34 da Rosarno, già noto alle FF.OO., in esecuzione all’ordine per la detenzione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi, poiché ritenuto responsabile del reato di furto aggravato commesso in Melicucco (RC) nel luglio 2014. Prevenuto dovrà espiare la pena di anni 01 di reclusione in regime domiciliare.

 

 

21 maggio 2016, in Feroleto della Chiesa (RC), i Carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà C.M., di anni 47 da Rosarno, già noto alle FF.OO., per il reato di detenzione abusiva di munizioni poiché, a seguito di perquisizione effettuata all’interno dell’autovettura del prefato, i militari operanti rinvenivano sotto il sedile di guida una scatola contenente nr. 50 cartucce calibro 9x21.

 

 

22 maggio 2016, in Contrada Ciambra di Gioia Tauro (RC), i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto AMATO Armando, di anni 34 da Gioia Tauro, già noto alle FF.OO., per il reato di furto aggravato in concorso, in esecuzione all’ordine per la carcerazione, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Reggio Calabria. Prevenuto dovrà espiare la pena di anni 03 e mesi 01 di reclusione per fatti commessi nell’anno 2007 in Gioia Tauro.

 

 

22 maggio 2016, in Rosarno (RC),i Carabinieri della locale Tenenza hanno tratto in arresto ZAIM Ahmed, di anni 33 di nazionalità marocchina, di fatto domiciliato in Rosarno, già noto alle FF.OO., per il reato di mancata esibizione agli ups/aps del documento d’identità, in esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Palmi. Prevenuto dovrà espiare la pena di mesi 02 di reclusione per i fatti commessi  nel marzo 2009 in quel centro abitato.

 

Fonte Com. stampa Com. Prov. Carabineri prov. Reggio Calabria

Cerca nel sito