L'assessore regionale Federica Loccisano partecipa al Ministero, all'evento"Sistema Duale: Imparare Lavorando in Italia si può”,

08.06.2016 05:38

                        

            REGIONE CALABRIA

UFFICIO STAMPA DELLA GIUNTA

 

 

                                                                                                                                6.6.2016

                                                                                                                    Formazione Professionale

 

L’Assessore Roccisano ha partecipato all'evento "Sistema Duale: Imparare Lavorando in Italia si può” del Ministero del Lavoro

                                                                                                                                                    

 

 

Questa mattina l'Assessore al Lavoro, Pubblica Istruzione e Formazione Professionale Federica Roccisano- informa un comunicato dell’Ufficio Stampa della Giunta- , ha partecipato all'evento "Sistema Duale: Imparare Lavorando in Italia si può”, tenuto a Roma, nella sede del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali.

All'evento, organizzato dallo stesso Ministero in collaborazione con Italia Lavoro, ha contato la  partecipazione del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, del Sottosegretario al Ministero del Lavoro Luigi Bobba, del Sottosegretario al Ministero dell'Istruzione Gabriele Toccafondi e del Presidente di Italia Lavoro Paolo Reboani.

"La Regione Calabria- afferma l’Assessore Roccisano-  sta lavorando alacremente per colmare il gap con le altre regioni italiane in materia di formazione professionale: dall'adesione alla sperimentazione del sistema duale alla pubblicazione del bando sperimentale, fino al riordino dei sistemi di diploma e certificazione delle competenze. Dobbiamo continuare a lavorare rafforzando la filiera dei settori istruzione e formazione e inserimento lavorativo. È questo l'unico modo per contrastare i dati relativi alla disoccupazione giovanile e che interessano proprio i giovani in età scolare o immediatamente successiva. Il contesto nazionale ed europeo ci richiede infatti un cambio di passo e un anticipo dei giovani nel mondo del lavoro.”

“ Puntare, sin dalle scuole, alla conoscenza accompagnata anche dalle competenze -conclude-.

Osservare non solo l'offerta formativa delle agenzie e delle scuole, ma anche alle figure richieste

dal mercato del lavoro. Questa è la direttrice che dobbiamo seguire per la quale chiederemo il supporto di tutti gli operatori del settore". mdv

 

Cerca nel sito