L'angolo della poesia a cura di Mimmo Pellicanò: IL ROVESCIO DELLA MEDAGLIA

27.10.2017 21:07

27 ottobre 2017   17:34

Posted by Domenico Salvatore

********************************

L'angolo della poesia a cura di Mimmo Pellicanò

Risultati immagini per L'angolo della poesia

Esordisce con la presentazione di una poesia del dottor Paolo Tripodi

 

  

  

Un vate vecchio e stanco ringrazia e vi ragguaglia

Sullo strano rovescio della nostra medaglia.

Per cominciare, il cambio … l’interesse ha abolito,

Da quando lo propina qualche nostro assistito.

Però le Casse Mutue son puntuali, quando

è l’ora della paga, vuol dire …. del rimando.

Per le decadi, basta solo qualche commento:

se vanno compilate fino all’esaurimento.

Questo non è soltanto dei moduli complessi,

ma, vero esaurimento, purtroppo … di noi stessi.

E il fisco? Ah, fisco! fonte di tutti i nostri mali!

Tu, sempre più agguerrito, con più furor ci assali

e dei nostri quattrini, tu il fiero te ne intaschi,

per noi lasciando, o fisco, solo … fischi per fiaschi!

Né la riforma apporta proficui risultati,

amici, la riforma ci rende … riformati!

C’è infatti già l’equippe: di medici uno stuolo,

non già come una volta, che bastava uno solo,

di guisa che se avviene che muore l’ammalato,

non si può mai sapere … chi è stato o non è stato …

Però la medicina va avanti col progresso

e il medico è costretto di fare … l’indefesso,

Appunto incrementando la propria attività,

che, in fondo, è un ministero, si, della … sanità.

Ora, cambiando tono, la mente corre ai dati

sematici ed agli altri più … fiacchi connotati,

trasformandoli al punto tal che le coppie adesso

si sussurran tra loro: Deh, non cambiare il … sesso!

E un nuovo esperimento piuttosto sconcertante

vieta quasi alla donna lo … stato interessante

e il figlio, derivando da microscopi e fiale

non ha più l’attributo di … figlio naturale!

Sicchè la medicina nuovi cultori aspetta,

Ossia gli specialisti più provetti in … provetta.

Non bastava il trapianto, che, riferito al cuore,

si basa quasi sempre sul tratto inferiore

e il trapiantato quindi non offre più e promette

con tutto il cuor, ma solo con … tutte le orecchiette!

A meno che non voglia la prassi più moderna

due cuori addirittura con incombenza alterna.

Ma se non van d’accordo? se l’un rallenta troppo

e l’altro, per … compenso, va a … ritmo di galoppo?

Ah, meglio ripiegare su parti più banali,

come, ad esempio, è il caso dei sacchi lacrimali,

Intervento modesto, ma valido, per cui,

Se il trapiantato piange, certo non piange … lui!

Amici, or qui la rima si fa tutta confusa

e inutilmente invoca la prediletta musa;

E’ costretta a fermarsi, però geme e sospira:

Il canto si riprende? si riprende la … lira?

Dott. Paolo Tripodi

 

Cerca nel sito