La poetessa Teresa Carmine Romeo vince il Premio di Merito

26.02.2018 09:52

di Francesca Martino - 

 

La poetessa Teresa Carmine Romeo partecipa al Premio Letterario ECCELLENZE indetto a Castiglione Cosentino. Alla raccolta poetica “La campana dell’ultimo treno”, alcuni giorni fa, la giuria del concorso ha conferito il Premio di Merito.

 

La silloge è stata pubblicata nell’Antologia Auro Aletti Editore e nell’ ottobre 2016 è stata presentata a Bova Marina dall’ associazione culturale “La voce del Sud”, riscuotendo molto successo. Dice Salvatore De Luca, organizzatore del Premio Letterario ECCELLENZE, LA CAMPANA DELL'ULTIMO TRENO di Teresa Carmine Romeo, ha il merito di rendere “poetico” il nostro vivere quotidiano insieme alle persone che ci stanno a cuore.

 

Nella semplicità di versi schietti e di una scrittura diretta e coinvolgente è racchiuso un mondo, il nostro mondo, che troppo spesso non abbiamo il tempo di osservare e di gratificare, presi come siamo da una esistenza in cui le fanno da padroni la velocità e la superficialità.

 

Teresa ci costringe a fermarci, a osservare le piccole cose, i piccoli gesti e soprattutto le “grandi” persone che ci stanno vicino, magari con discrezione ma sempre pronte a sostenerci. La tristezza che traspare in alcuni passaggi non è altro che un inno alla vita, l'invito a goderci quei momenti che un giorno rimpiangeremo.

 

Vivere ogni attimo intensamente guardandoci intorno e cogliendo a piene mani quello che in quel preciso istante la vita ci dona. L'autrice ha una grandissima sensibilità che traspare in ogni verso, con molta umiltà ci dona le sue stupende sensazioni senza volere a ogni costo mettersi in mostra.

 

Esempio di eleganza e di cortesia è stato per noi un piacere leggerla e premiarla. 

 

Dice la poetessa: "questa mia raccolta poetica è il trionfo dei sentimenti.

 

Questo premio, come altri già ricevuti, sono motivo per continuare a scrivere; la poesia non è altro che una voce interiore ed è bene ascoltarla e permettere che altri la ascoltino: condivisa è un dialogo con il mondo, ascoltata tra sé e sé è un monologo che ci fa vivere nel buio di noi stessi. 

 

Orgogliosa di averlo ricevuto e perché i miei versi siano stati così apprezzati, questo premio, con tanto amore per mio padre dentro al cuore, a lui ho voluto dedicare".

Francesca Martino

 

Cerca nel sito