Participants in the solidarity demonstration for the Mayor of Riace, Domenico Lucano, in Riace, Calabria Region, southern Italy, 06 October 2018. ANSA/MARCO COSTANTINO

All’iniziativa L’umanità al potere/Migranti: costruiamo ponti non muri (prevista per sabato 20 ottobre con inizio alle ore 17.00 presso Musmi – Parco della Biodiversità Catanzaro) organizzata dall’Anpi Calabria e dall’Anpi nazionale, la cantastorie Francesca Prestia, assieme al musicista Danilo Gatto, si esibirà in un omaggio musicale a Riace anzitutto con la ballata “Riace forever” dedicata «al borgo preso ingiustamente di mira per le sue esemplari politiche d’accoglienza e integrazione dei migranti che evidentemente fa paura a coloro che considerano le diversità un disvalore». Concluderà la manifestazione (alla quale interverranno Donatella Loprieno – costituzionalista Unical – , don Giacomo Panizza – comunità Progetto Sud -, Charlie Barnao – sociologo Umg e Mario Vallone – coordinatore Anpi regionale) Carla Nespolo, presidente nazionale dell’Anpi. «La volta scorsa, quando Lucano è stato posto agli arresti domiciliari – ha detto Francesca Prestia – non potendo tacere di fronte alle prepotenze, ho scritto una ballata per Riace e avrei voluto che assieme a me, da Riace, la cantassero alcuni degli artisti più amati in Italia e in Europa anche per il loro coraggio civico. Adesso, con l’ostracismo irrogato a Lucano, quella ballata diventa più vera. E il suo messaggio d’amore e di resistenza diventa più urgente e necessario».