TOR CERVARA – CARABINIERI INSEGUONO IL TRENO REGIONALE PER BLOCCARE 3 BORSEGGIATRICI CHE AVEVANO DERUBATO UNA DONNA DI 82 ANNI.
UNA NOMADE ARRESTATA, LE DUE COMPLICI DENUNCIATE A PIEDE LIBERO.

ROMA – Avevano derubato del portafogli un’anziana donna romana che si trovava alla stazione ferroviaria Prenestina e quando la vittima, un’82enne romana, ha dato l’allarme al “112”, le furfanti erano salite a bordo di un convoglio in partenza, facendo perdere le proprie tracce.
La Centrale Operativa del Comando Provinciale dei Carabinieri di Roma ha diramato la nota sull’episodio appena accaduto e una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste, trovandosi nelle immediate vicinanze, ha deciso di “inseguire” quel treno regionale e di anticipare il suo arrivo alla fermata successiva, prevista alla stazione ferroviaria Roma Tor Sapienza.
All’arrivo del convoglio, i Carabinieri sono saliti a bordo riuscendo a bloccare le tre borseggiatrici che, convinte di averla fatta franca, si stavano già spartendo il bottino.
A finire in manette con l’accusa di furto aggravato in concorso è stata una cittadina bosniaca di 33 anni, con precedenti e proveniente dal campo nomadi di via di Salone, che aveva materialmente sfilato il portafogli dalla borsa della vittima.
Le sue “socie” di 33 e 37 anni, anche loro pregiudicate e provenienti dall’insediamento di via di Salone, sono state denunciate a piede libero per lo stesso reato.

ROMA – CONTROLLI DEI CARABINIERI A TORPIGNATTARA.4 PERSONE ARRESTATE E 8 DENUNCIATE.

ROMA – I Carabinieri della Compagnia Roma Casilina hanno eseguito un servizio di controllo nel quartiere Torpignattara, per la prevenzione e la repressione di episodi di illegalità diffusa. In poche ore, 4 persone sono finite in manette e altre 8 sono state denunciate a piede libero. Sequestrate anche diverse decine di dosi di droga.

I Carabinieri della Stazione Roma Torpignattara hanno arrestato un 28enne romeno per furto di furto di energia elettrica; con la stessa accusa anche 3 cittadini italiani sono stati denunciati.

I Carabinieri della Stazione Roma Tor Tre Teste e quelli della Stazione Roma Quadraro hanno arrestato, rispettivamente, un 59enne e un 45enne, entrambi cittadini romani con precedenti, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emesse dal Tribunale di Roma per reati in materia di stupefacenti.

Gli stessi Carabinieri hanno anche denunciato 3 persone: un 21enne del Gambia perché responsabile di furto di capi di abbigliamento all’interno di un negozio in via Casilina; una 53enne romana, senza occupazione e con precedenti, trovata in possesso di 7 cartucce per fucile; un 28enne romano per violazioni della misura di prevenzione della sorveglianza speciale, a cui era sottoposto.

In manette, arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Alessandrina, anche un 19enne romeno, senza fissa dimora, sorpreso a rubare, all’interno di un negozio, prodotti cosmetici per un valore complessivo di oltre 1.350 euro.

Infine, i Carabinieri della Stazione Roma Appia hanno denunciato un 50enne italiano, con precedenti, per violazioni della misura di sicurezza della libertà vigilata con prescrizioni, nonché in violazione della misura personale coercitiva del divieto di dimora nel Comune di Roma, e un 31enne romano trovato in possesso di un coltello a serramanico e di una mazza da baseball.

Nel corso delle attività, i Carabinieri hanno anche identificato 14 persone sorprese a consumare sostanze stupefacenti, che saranno segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo, quali assuntori. In loro possesso, i militari hanno trovato e sequestrato dosi di hashish, eroina, cocaina e marijuana.