epa08635953 A handout picture made available by FC Barcelona shows Uruguayan striker Luis Suarez as he arrives for the PCR test for COVID-19, in Barcelona, Spain, 30 August 2020. Argentinian striker Leo Messi has not shown up for such tests as this week he made public his decision to leave the team. EPA/Miguel Ruiz HANDOUT HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

Andrea Pirlo è in attesa di una figura per completare il trio d’attacco che ha in testa affiancandola a Cristiano Ronaldo e Dybala. Il nuovo tecnico spera che la dirigenza chiuda in fretta la partita, anche perchè il più è fatto per arrivare a Edin DZEKO, ma qualche rallentamento si registra a Trigoria – dove deve sbarcare un attaccante almeno altrettanto prolifico e magari più giovane del bosniaco – ha messo sul tavolo la suggestione Luis SUAREZ, estromesso dal nuovo allenatore del Barcellona Ronald Koeman. La pista è affascinante, anche perchè l’uruguaiano avrebbe espresso il suo interesse all’operazione, ma più complicata da percorrere, per questioni sia economiche, sia burocratiche. Pirlo vorrebbe avere una soluzione in tempi rapidi per dedicarsi al resto della formazione, visto il poco tempo a disposizione prima che si apra la nuova stagione, e tutta la dirigenza si sta muovendo, con contatti continui sui due fronti. Pavel Nedved avrebbe parlato a più riprese. Il nodo però resta ancora quello di Milik, il polacco che il Napoli dovrebbe cedere alla Roma per sostituire Dzeko ma che potrebbe addirittura finire a Torino. Il mercato apre ufficialmente martedì e la prima settimana di potrebbe già dare una soluzione a questo puzzle. Alla Juve si lavora anche per trovare una sistemazione a Gonzalo Higuain.

Il problema del ‘nove’ è stato intanto risolto da Milan con il sì convinto di IBRAHIMOVIC e ora il club rossonero accelera su altri fronti, pur conscio di aver davanti due montagne da scalare come i rinnovi di Gigio DONNARUMMA e di Alessio ROMAGNOLI. L’obiettivo più vicino e ghiotto è Sandro TONALI. La dirigenza rossonera sta intensificando i contatti con il procuratore del giocatore e di conseguenza quelli col Brescia per arrivare a chiudere in settimana il trasferimento a Milano del giovane talento, dando anche un dispiacere all’Inter che sembrava in grande vantaggio per accaparrarselo. La proposta del Milan alle Rondinelle è un prestito a dieci milioni con diritto di riscatto fissato a 25.

A centrocampo si dipana un’altra sfida che vede impegnate Inter e Juventus. Riguarda il cileno Arturo VIDAL, che sarebbe una prima scelta di Antonio Conte ma avrebbe fatto sapere alla Juventus di essere molto interessato ad una eventuale proposta. Si profila quindi un duello per un altro big in uscita dalla ex corazzata blaugrana