epa07400301 Member of State Disaster Response Force (SDRF) inspect the wreckage of an aircraft after it crashed in Garend Kalan village of central Kashmirâs Budgam district, some 20 kilometers from Srinagar, the summer capital of Indian Kashmir, 27 February 2019. EPA/FAROOQ KHAN

L’aeronautica pachistana ha abbattuto due jet indiani che avrebbero superato il confine fra i due paesi nel nella contesa regione del Kashmir e hanno catturato un pilota. Lo riferisce un portavoce militare. Uno dei velivoli colpiti è precipitato nella parte pachistana del Kashmir mentre l’altro sul territorio indiano della regione himalayana.

Il generale Asif Ghafoor, portavoce delle forze armate pachistane, ha confermato in un tweet l’abbattimento dei due caccia. Nessun commento ufficiale al momento invece da parte indiana. L’episodio – che segna un decisivo inasprimento delle tensioni fra i due rivali nucleari dell’Asia meridionale – segue di poche ore dalla comunicazione i colpi di mortaio sparati da truppe indiane da oltre la frontiera nella regione himalayana del Kashmir che – stando alla polizia pakistana – hanno colpito case uccidendo sei civili e ferendone molti altri.

La polizia pakistana ha detto che colpi di mortaio sparati da truppe indiane da oltre la frontiera nella regione himalayana del Kashmir hanno colpito case uccidendo sei civili e ferendone molti altri, tra le crescenti tensioni fra i due rivali nucleari dell’Asia meridionale.  Il funzionario della polizia locale Mohammad Altaf ha detto che sei persone tra cui anche bambini sono state uccise oggi nel villaggio di Kotli nella parte pakistana del Kashmir, diviso tra Pakistan e India e rivendicato da entrambi nella sua interezza.  L’incidente arriva il giorno dopo un’escalation della tensione tra i due paesi in seguito a un bombardamento da parte dell’India, che secondo New Delhi avrebbe preso di mira un campo di addestramento per terroristi nel nordovest del Pakistan.