Risultati immagini per calcio femminile a MelitoRisultati immagini per calcio femminile a Melito

Da un traguardo all’altro senza sosta. Il Borgo Grecanico Melitese, non si ferma più

LA CITTA’ DI MELITO PORTO SALVO NON RICONOSCE LA …SPENDING REVIEW

di Domenico Salvatore

MELITO PORTO SALVO (RC)- Lo sport è promozione della persona, sotto tutti gli aspetti; non solo ‘mens sana in corpore sano’, ma  sano agonismo che aiuti ad approfondire la conoscenza, se non ad ottenere ottimi risultati in campo economico e politico; i successi sportivi possono venire visti come una forma di riscatto sociale .

“L’importante non è vincere, ma partecipare, affermava il barone Pierre de Coubertin, inventore delle moderne Olimpiadi”.

Si cresce, sotto il profilo culturale, sociale, morale, spirituale; c’è l’evoluzione, anche per gli zoon politikon di Aristotele; spazio per la crescita della città di Melito Porto Salvo.Risultati immagini per Borgo Grecanico Melitese logo

Poeti, scrittori, scienziati, navigatori, musicisti e pittori, in ogni epoca dlla storia, hanno spronato, stimolato e guidato i lettori e gli studenti.

Quando la scrittrice americana Louisa May Alcott, pubblicò ‘Piccole donne’, ‘Piccole donne crescono’, ‘Piccoli uomini’, ‘I ragazzi di Jo’ecc.non pensava certamente di poter ispirare, orientare ed influenzare intere generazioni, in un futuro per lei così radiosoRisultati immagini per Borgo Grecanico Femminile

Un altro inglese Thomas Arnold, educatore, teologo, storico, inventò il termine ‘sport’, educare divertendo; senza nulla togliere a Vittorino da Feltre, umanista ed educatore, che abolì le punizioni corporali; limitando i castighi alla perdita della benevolenza o del sorriso del maestro.

Si mostrava inesorabile, solo con la bestemmia e il turpiloquio. Antonio Cormaci, il giovane e dinamico trainer del Borgo Grecanico Melitese, non ha la pretesa di opporre i lumi della ragione alle tenebre dell’ignoranza, ma di offrire un contributo per la crescita dei valori morali ed ideali, che stanno alla base della personalità.

La sua filosofia di vita  parte da un ambiente sano, immerso nel verde, nell’ossigeno e nella naura, dove gli allievi possano liberamente sviluppare il dialogo ed il confronto delle idee ed interiorizzare i valori morali ed ideali, come la libertà, la democrazia, il bene comune, l’amicizia, l’amore, la coerenza, la solidarietà, il coraggio, la gratitudine, la giustiizia, la legalità, il rispetto delle regole, la lealtà e così via.Risultati immagini per Borgo Grecanico Femminile

Niente edonismo di Epicuro di Samo ( la ricerca della felicità nell’aponia, assenza del dolore fisico e nell’atarassia, assenza del dolore spirituale) o ricerca del piacere come Aristippo di Cirene, limitato dal destino, che rende vana ogni speranza di vita felice; sebbene abbiano qualche cosa in comune; entrambi ricercano la felicità, sia pure da diversa angolazione e visuale.

Cormaci, crede nel Dio dei cristiani, insegna, nel suo ‘Grande fratello’ a misura di ragazzo, ai suoi discepoli, a porgere l’altra guancia a saper vincere ed a saper perdere con corsi accelerati di personal trainer per poter e saper gestire lo stress, l’ansia e le emozioni; ma non ha scritto nessun best sellers al riguardo. 

Nel suo manuale della felicità, ci sono i valori come il perdono, l’educazione, la fraternità ecc., che gli hanno fatto vincere anche la Coppa Discipina.

Cormaci,non vuole fare nessuna rivoluzione francese, americana, russa o cubana; ma si mette in gioco, come i suoi maestri gli hanno insegnato.Risultati immagini per Borgo Grecanico Femminile

Non cerca donne come Anna Bolena, Emmeline Pankhurst, Elisabetta I d’Inghliterra, Lady Diana, Jacqueline Kennedy, Patty Smith, Amelia Earhart, Rosa Parks,  Coco Chanel, Giovanna d’Arco, Grace O’Malley, Marlene Dietrich, Anna Frank, Marie Curie, Rita Levi Montalcini, Margherita Hack, Valentina Tereskova, Evita Peron, Madre Teresa di Calcutta, Malala Yousafzai, Greta Thunberg, Grazia Deledda, Maria Montessori, Alda Maerini, Anna Magnani, Margaret Tatcher,Simone de Beauvoir, Margherita Hack, Angela Merkel, Franca Viola, Matilde Serao ecc.

Di loro, si è occupata già la Storia e se ne occuperanno per sempre, la Letteratura e la Poesia.Risultati immagini per Melito Futsal femminile in serie A

Il coach, si serve anche del training autogeno (TA), quella tecnica di rilassamento di interesse psicofisiologico.

Ultimo gioiello della tecnica a disposizione della panchina, il Virtual Coach, un tablet con installato il “Football virtual coach”; un sistema “altamente innovativo – che permetterà agli staff tecnici di ottimizzare le performance delle squadre, attraverso l’analisi in tempo reale della partita in corso”.

Il ‘Virtual coach’,  fornisce dati in tempo reale, li analizza e può restituire indicazioni tecniche per gli allenatori e per tutto lo staff, mettendo in evidenza le situazioni critiche e quelle positive della propria squadra e degli avversari”.

A parte il VAR o la VAR e l’occhio di falco; il cosiddetto Hawk-Eye (“Occhio di Falco”), sistema tecnologico che stabilirà in maniera scientifica se il pallone avrà varcato o meno la linea di porta.

Mister Cormaci ed il suo staff, stanno lavorando per portare il calcio femminile a 11 sperimentale a Melito Porto Salvo.

Si parte con la Coppa Italia ed il Campionato. C’è stata già un’esperienza in questo senso con la serie A del calcio a 5 di Gianluca Borruto e mister Domenico ‘Mimmo’ Franco; naufragata per l’insensibilità od incapacità gestionale della politica; la mancanza di una struttura, ma quì la struttura c’è; ed anche di primo livello.

Risultati immagini per Melito Porto Salvo calcetto femminile

A titolo di cronaca qualche donna di Melito hanno già ‘assaporato ‘ la serie A di calcetto e la serie B a 11 (undici)come Rebecca Laface.Risultati immagini per Melito Porto Salvo Rebecca Laface

 

 aponia (= l’aponia (=assenza del dolore fisico) e l’atarassia (=assenza del dolore spirituale). l’aponia (=assenza del dolore fisico) e l’atarassia (=assenza del dolore spirituale).assenza del dolore fisico) e l’atarassia (=assenza del dolore spirituale).