Dalle modalità di imminente (era ora) riapertura dal lockdown appaiono evidenti due cose:
1. I nuovi casi ci sono sempre e pure assai in Lombardia soprattutto: assenza di tamponi a tappeto ed evidentemente troppa gente in giro e probabilmente molti di origine ospedaliera;
2. Cresce il numero dei guariti e cala quello dei morti: finalmente il cocktail di farmaci funziona e si è capito con grande professionalità come curare…all’inizio probabilmente si erano seguite le linee guida cinesi come al solito da prendere con le pinze.
Si riapre quindi perché si è sicuramente capito come fronteggiare l’emergenza sanitaria e come contenerla…ed è la prova che la chiusura era stata determinata proprio dalla incapacità di gestire l’emergenza sanitaria.
Alcune altre riflessioni: mi pare necessario che lo Stato rientri velocemente a gestire la Sanità pubblica e rimetta velocemente in ordine alcune mal gestite autonomie regionali…figurone per Zaia, De Luca, Musumeci: sceriffi ma sceriffi di quelli che funzionano…bene alcuni Sindaci al servizio della comunità…per il resto il miglior complimento è tacere tanto la Storia li ha già cancellati prima che il voto ignorante ed orientato da social lo faccia alla prima utile…su altro ne parleremo un altro momento

Maurizio Punturieri