Serological tests for the Covid-19 are performed in the Poliambulanza hospital analysis laboratory during the Coronavirus emergency, Brescia, Italy 20 April 2020. ANSA / Filippo Venezia

19:54 – Il petrolio Wti crolla sotto 1 dollaro al barile, arrivando a perdere quasi il 95%.

19:44 – Altri due medici sono deceduti. Lo si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo). Sono Oscar Ros (specialista in Igiene e Medicina preventiva), colpito da Covid-19, e Andrea Farioli, le cui cause del decesso sono ancora da accertare ma segnala la Fnomceo, era un medico epidemiologo impegnato nella ricerca su Covid-19. Il totale dei medici deceduti dall’inizio dell’epidemia, rileva la Fnomceo, sale così a 140.

18:58 – Banco Bpm ha ricevuto circa 8.000 richieste di prestiti garantiti dallo Stato fino a 25 mila euro per un ammontare complessivo di circa 140 milioni di euro. L’istituto, che sta controllando la regolarità formale delle richieste e sta istruendo le pratiche di fido, prevede di poter erogare i primi finanziamenti già domani mentre il potenziamento in atto delle strutture dedicate e l’affinamento dei processi interni consentirà di velocizzare giorno per giorno le erogazioni. E’ quanto fanno sapere dalla banca.

18:55 – Terzo giorno consecutivo senza decessi in Sardegna, dove il numero dei morti per Coronavirus resta fermo a 86. Salgono a 1.228, 13 in più di ieri, i casi di positività al virus Covid-19 dall’inizio dell’emergenza. È quanto rilevato dall’Unità di crisi regionale nell’ultimo aggiornamento. In totale nell’Isola sono stati eseguiti 15.328 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 136, di cui 21 in terapia intensiva, mentre 718 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 242 pazienti guariti (+22 rispetto al dato precedente), più altri 46 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 1.228 casi positivi complessivamente accertati, 218 sono stati registrati nella Città Metropolitana di Cagliari (+1 rispetto all’ultimo aggiornamento), 86 nel Sud Sardegna, 52 (+10) a Oristano, 74 a Nuoro, 798 (+2) a Sassari.

18:30 – Per chi non può fare l’isolamento nella propria abitazione sono a disposizione oltre 19mila posti, 6.800 dei quali messi a disposizione dello Stato e altri 12.230 in 262 strutture reperite dagli enti locali. Il dato è stato fornito dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli in conferenza stampa dopo un censimento con le Regioni per capire le disponibilità per la sorveglianza sanitaria e l’isolamento dei positivi. Al momento di questi 19mila posti ne sono occupati 4.146.

Ore 18.15 – Il numero delle vittime a New York è ancora ‘orribile’: altre 478 persone morte domenica. Lo ha detto il governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo, che in base al calo del numero di ricoveri ha però ipotizzato il superamento del picco. Cuomo ha lanciato un nuovo monito contro chi non rispetta le regole sul distanziamento sociale e ha ammonito: La bestia non è stata ancora distrutta’.

Ore 17.00 – Il petrolio in caduta libera a New York, dove crolla ai minimi dall’aprile 1986. Le quotazioni perdono quasi il 40,5% a 10,34 dollari al barile.

Ore 16.54 – E’ partito da Tel Aviv un terzo volo speciale, con scalo a Roma e arrivo a Milano, per riportare in patria cittadini italiani che, a seguito della sospensione dei voli, si sono trovati bloccati in Israele. Lo ha fatto sapere l’ambasciata itlaiana. Sul voto, operato dalla compagnia Israir, ha aggiunto l’ambasciata, si sono imbarcate 26 persone dirette a Roma e 23 dirette a Milano.

Ore 16.20 –  . Lo ha annunciato sui social il sindaco Luigi de Magistris. Su Instagram compare il grafico aggiornato: i casi in città erano 883 e non hanno avuto alcun incremento.

Ore 15.14 – Nonostante l’ancor grave situazione dell’epidemia in Italia, la comunità cinese di Prato mantiene il record di zero contagi da Covid-19. L’imprenditore Xu Qiulin, presidente dell’Associazione d’Amicizia dei Cinesi a Prato, attribuisce questo risultato all’autodisciplina del popolo cinese e alla forte consapevolezza dell’importanza della prevenzione per contenere i contagi.

Ore 14.54 – La sanità cremonese è di nuovo in lutto: nella notte è morto di coronavirus il dottor Luciano Abruzzi, neurologo all’ospedale Maggiore di Cremona, 58 anni, che sarebbe quindi il 138 fra i medici deceduti.

Ore 13.34 – Angela Merkel ha respinto di nuovo il ricorso agli eurobond, ribadendo oggi nella seduta del gruppo parlamentare della Cdu che sarebbe la strada sbagliata. Lo riporta l’Apa-Reuters, riferendo quanto affermato da un partecipante alla riunione.

Ore 12.47 – Si è concluso stamattina a Barcellona lo sbarco dei passeggeri spagnoli e portoghesi, circa 170 persone, che erano sulla Costa Deliziosa, l’unica nave da crociera della compagnia italiana ancora in navigazione e da un mese senza sbarchi nonostante non abbia casi sospetti di coronavirus a bordo. Il viaggio proseguirà per Genova, porto di attracco finale e dove si concluderà il giro del mondo per i 1815 turisti di varie nazionalità. Lo sbarco è previsto il 22 aprile, anche per i 310 italiani a bordo.

Ore 12.44 – Cominciato al porto di Marsiglia, sud della Francia, lo sbarco dei 1.700 passeggeri della nave da crociera Magnifica, fra i quali non è stato trovato nessun caso di coronavirus. I crocieristi, partiti il 5 gennaio da Genova, sono rimasti diverse settimane in confinamento in mare dopo la decisione di accorciare il loro tour da parte della compagnia Msc Crociere. Le operazioni di sbarco dureranno fino a domani.

Ore 11.32 – Ancora un’altra vittima tra i medici a causa del coronavirus. E’ deceduto Antonio Lerose, otorino. Lo si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo). Il totale dei decessi tra i medici sale così a 137.

Ore 10.56  – Il commisario agli Affari economici Paolo Gentiloni non ritiene affatto che l’Ue fallirà sul coronavirus: ‘No, non lo credo’, ha detto rispondendo a una domanda in proposito a Der Spiegel. Dopo la mancanza di solidarietà iniziale nei confronti dell’Italia secondo Gentiloni, i cittadini vedono che le cose stanno cambiando. E ‘nel frattempo sono state prese decisioni ipressionanti, dalla Bce, alla Commissione e anche dagli Stati membri’.

Ore 10.26 – “La soluzione migliore è quella più protettiva, cioè rimanere chiusi fino a settembre. Riaprendo ci sarebbero milioni di bimbi, genitori, docenti e addetti alle pulizie che si spostano, aprendo un rubinetto che determinerebbe un gran numero di contatti”. Così a Circo Massimo su Radio Capital il virologo Fabrizio Pregliasco sulle scuole e aggiunge: “Non abbiamo un’indicazione scientifica” su quanto e come aprire questi rubinetti. Certo, dice, “bisogna far ripartire le attività strategiche. L’aspetto sociale può essere un po’ ritardato. Richiudere sarebbe devastante”.

Ore 10.24 – Dall’inizio dell’emergenza coronavirus la mortalità per infarto acuto è quasi triplicata e sono diminuite del 40% le procedure salvavita di cardiologia interventistica perchè la gente evita gli ospedali. Se la tendenza dovesse persistere, la mortalità per infarto supererà di gran lunga quella direttamente associata alla pandemia. Sono dati di uno studio sull’esperizna clinica del Centro cardiologico Monzino in epoca coronavirus.

Ore 10.06 – “Il mio auspicio è che il Piemonte, la mia città, possa ripartire insieme alle altre regioni, perché dal punto di vista economico credo che la ripartenza magari della Lombardia e del Veneto senza il Piemonte potrebbe creare grandi difficoltà economiche al nostro territorio, sempre in sicurezza”. La sindaca di Torino, Chiara Appendino, ospite della trasmissione Agorà su Rai Tre, parla così della fase 2.

Ore 9.42 – Il settore dei pubblici esercizi – bar, ristoranti, pizzerie, catene di ristorazione, catering, discoteche, pasticcerie, stabilimenti balneari – “con 30 miliardi di euro di perdite è in uno stato di crisi profonda con il serio rischio di veder chiudere definitivamente 50.000 imprese e di perdere 300 mila posti di lavoro”. E’ l’allarme di Fipe-Confcommercio spiegando che “già molti imprenditori stanno maturando l’idea di non riaprire l’attività perché le misure di sostegno per il comparto sono ancora gravemente insufficienti e non si intravedono le condizioni di mercato per poter riaprire”.

Ore 9.40 – “Sono riflessioni, anche di natura costituzionale, che faremo con grande profondità un attimo dopo che sarà chiusa l’emergenza. Ora è il momento di lavorare insieme, senza alcuna polemica, gomito a gomito”. Così a Circo Massimo su Radio Capital, il ministro della Salute, Roberto Speranza, su regionalizzazione e Sanità. E per la Lombardia, ‘è sotto attacco?’, gli è stato chiesto. “Lavoro ogni giorno e ogni ora con tutte le regioni italiane per affrontare questa sfida. Guai a dividersi o ad alimentare polemiche”, ha risposto.

Ore 8.59 – Il presidente Abi Antonio Patuelli ha detto su Radio Capital in merito alle richieste di prestiti garantiti dallo Stato per le pmi, le cui domande possono essere inoltrate da oggi: ‘Non andate nelle filiali, le richieste di informazioni e le domande si fanno per telefono e via mail’.

Ore 8.08 – Per l’emergenza Coronavirus EssilorLuxottica sta lavorando a “misure volte a ridurre tutte le spese operative e di cassa, come il taglio o il posticipo dei compensi del gruppo dirigente” e il Cda ha approvato l’applicazione della “misura ai suoi membri, riducendo i loro compensi del 50%”. Lo si legge in una nota. Cancellato il dividendo 2019 prima ‘sospeso’, sarà rima valutato nella seconda metà dell’anno. Nasce fondo “anti COVID-19 da 100 milioni che sosterrà i dipendenti in difficoltà e le loro famiglie”.

Ore 7.07 – “Preghiamo oggi per gli uomini e le donne che hanno vocazione politica – la politica è una forma alta di carità -, per i partiti politici dei diversi Paesi, perché in questo momento di pandemia cerchino insieme il bene del Paese, e non il bene del proprio partito”. Lo ha detto papa Francesco all’inizio della messa del mattino a Casa Santa Marta.

Ore 4.27 – Gli Stati Uniti hanno registrato in 24 ore altri 1.997 decessi legati al coronavirus, per un totale di 40.661. Lo rende noto la Johns Hopkins University.