The remains of Jeffrey Whitehead and his family's 56-foot mobile home is seen on Friday, March 15, 2019, in Yoder, Colo. The mobile home was decimated by the "bomb cyclone" that wrecked havoc on the Front Range and Eastern Plains. A massive late-winter storm hit Colorado on Wednesday, causing widespread power outages, forcing the cancellation of hundreds of flights and wreaking havoc on roadways. (Dougal Brownlie/The Gazette via AP) [CopyrightNotice: Dougal Brownlie, The Gazette]

Mozambico, Zimbabwe e Malawi sono stati colpiti da un violento ciclone che ha provocato almeno 150 vittime e centinaia di dispersi. Nelle aree rurali più povere in decine di migliaia sono isolati a causa delle strade fuori uso e di black-out telefonico. Sono in complesso più di un milione e mezzo le persone colpite dal Ciclone Idai nei tre Paesi dell’Africa Australe, secondo dati Onu e fonti governative ufficiali. La più colpita è la città portuale mozambicana di Beira, dove è stato chiuso l’aeroporto, non c’è elettricità e molte case sono distrutte.