Su di lui gravava un mandato di arresto europeo proveniente dalla Svezia.

I reati contestati, risalenti ai mesi di aprile e maggio 2020 e commessi, secondo l’accusa, appunto in svezia, sono quelli di tratta di esseri umani, istigazione sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Così, nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri del Nucleo di Campione d’Italia hanno dato esecuzione al provvedimento a carico di MAURIELLO Malik,27enne residente in paese, rintracciato nei pressi di un bar cittadino.

In tarda serata, dopo le formalità di rito, è stato quindi tradotto preso il “Bassone” di Como a disposizione della Corte d’Appello di Milano.